Antonio Bartoccini: «Perugia, squadra intercambiabile»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 4, 2017 16:00
Bartoccini Antonio

Antonio Bartoccini (foto Michele Benda)

La Bartoccini Gioiellerie Perugia sta scaldando i motori. Domenica prossima, infatti, esordirà nel campionato di serie A2 femminile ospitando al Pala-Evangelisti la squadra del Club Italia. Il neo presidente della società Antonio Bartoccini fa il punto della situazione: «Vogliamo conservare la categoria, come abbiamo sempre detto. Il nostro obiettivo è quello di puntare alla salvezza, come matricola sarebbe già un risultato. Storicamente molte società che fanno il primo anno di A2 soffrono e noi vorremmo evitarlo. Abbiamo costruito una squadra di livello, ci aspettiamo che le ragazze apportino il loro contributo in termini di esperienza per poter raggiungere l’obiettivo prefissato. Credo che il gruppo sia molto coeso ed affiatato, che esprime al meglio l’organicità del gioco. Ritengo che il collettivo ci sia. Siamo in linea con l’idea che avevamo della costruzione della squadra e sono soddisfatto di quanto ho visto fino ad ora. Credo che avremo bisogno di tutte le tredici giocatrici che abbiamo e che vadano sfruttate al meglio delle loro possibilità. Con trentadue partite di campionato c’è spazio per ognuna di loro. Secondo me, chi ha la rosa più lunga ed attrezzata per la categoria avrà maggiore possibilità di raggiungere il risultato. Chi ha costruito la squadra corta, ovvero con meno cambi di esperienza, soffrirà un po’ di più. Noi abbiamo una squadra di esperienza e giovane. Le ragazze sono tutte intercambiabili. Con un campionato così lungo credo che questa cosa possa essere utile». Si avvicina il debutto, domenica prossima ci sarà la prima partita di campionato, e le aspettative sono pari alle incognite. «I test-match sono stati positivi ma la pressione di una partita è diversa da quella di un’amichevole. La prima squadra che affronteremo sarà da prendere con le molle perché è formata da ragazze giovani ma esuberanti, che hanno già esperienza con la nazionale under 18. Il Club Italia, infatti, è composto da ragazze nate tra il 2000 ed il 2002, molte di loro sono campionesse italiane e mondiali juniores. Anche noi abbiamo Rachele Mancinelli che ha vinto il tricolore under 18. Tornando alla partita, penso che sarà un’incognita. Quello che è sicuro è che dobbiamo stare molto attenti».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 4, 2017 16:00