Lorenzo Bernardi: «Credo molto nella mia Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 5, 2017 16:00
Bernardi Lorenzo

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

La prima conferenza stampa prepartita della stagione per la Sir Safety Conad Perugia capita alla vigilia di una finale importante, quella della supercoppa italiana. Nella sala stampa del Pala-Evangelisti i microfoni si sono aperti per parlare delle aspettative con il tecnico Lorenzo Bernardi che ha esordito dicendo: «Ci avviciniamo all’esordio con grande concentrazione. Trento è una squadra con una buona base, ha cambiato qualcosa ma ha giocatori che si sono allenati insieme anche in nazionale e si conoscono bene, penso che dobbiamo guardare sul nostro versante, la semifinale non deve essere una ossessione. Credo molto nella nostra squadra e nei nostri giocatori e non li cambio con nessuno, quello che vorrei trasmettere loro e di fargli credere che hanno le potenzialità per vincere. Dal punto di vista tecnico il confronto tra singoli sarà solo uno dei temi della final four. È il concetto di gioco di squadra che farà la differenza, se il palleggiatore gioca bene e lo schiacciatore non mette giù la palla conta poco la regia. Noi dobbiamo parlare sempre di squadra e non di individualità. Il calore dei Sirmaniaci è sempre stato di valore inestimabile, la tifoseria perugina è innamorata di questa squadra, il supporto dagli spalti ci sarà senza dubbio ma quello che mi auguro è che la squadra si riesca ad esprime sia in casa che fuori casa ad alto livello. Spero di riuscire ad immedesimarmi nella squadra e trasmettere quella cattiveria sportiva di cui parlava il presidente Sirci durante la presentazione della squadra. Ho sempre detto di avere un roster a disposizione molto lungo e che posso avere diverse alternative, quest’anno il discorso vale ancor di più. Durante la settimana posso avere un livello più alto degli allenamenti. Al momento non mi sono prefissato di avere un sestetto titolare sempre, ma se così sarà significa che le cose stanno andando molto bene. Russell sta bene anche se è chiaramente stanco dato che nelle ultime settimane ha giocato molto. Durante l’estate ha lavorato parecchio dopo il brutto infortunio ed è chiaro che dovrà essere monitorata bene la sua situazione».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 5, 2017 16:00