Massimo Colaci prudente per la gara Perugia-Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 13, 2017 17:30
Colaci Massimo

Massimo Colaci (foto Michele Benda)

Guardia molto alta. È certamente questo l’avviso della Sir Safety Conad Perugia in vista del match di domenica al Pala-Evangelisti con Padova, match valido per la prima giornata di superlega maschile. Già, perché la partita, a dispetto di quelli che potrebbero essere i pronostici della vigilia, è assolutamente un test difficile per i block-devils. In parte sotto il profilo mentale, come sempre succede nella prima di campionato di fronte al pubblico amico con la necessità di sciogliere il ghiaccio in un ambiente probabilmente ancora giustamente euforico dopo la vittoria della supercoppa. Ma soprattutto la sfida di domenica è complicata perché di fronte c’è un avversario molto difficile da affrontare e che non muore mai. Per informazioni basta rivedere il vittorioso match di Padova ieri sera a Piacenza negli ottavi di finale di coppa Italia dove la formazione di coach Baldovin ha saputo rimontare svantaggi importanti praticamente in tutti i set vinti. Tra l’altro con questo successo i veneti hanno bissato la vittoria nei sedicesimi su Castellana Grotte e si sono guadagnati il diritto a disputare i quarti di finale proprio a Perugia mercoledì 18 ottobre dove contenderanno ai bianconeri l’accesso alla final four della competizione prevendita da lunedì. Tornando a Padova, la squadra è stata profondamente rinnovata durante l’estate, mantenendo però alcune caratteristiche spiccate in particolare nella fase break dove battuta e muro sono i fondamentali che la fanno da padrone. L’esperienza in regia di Travica (finora ai box per infortunio e in dubbio anche per domenica) si sposa benissimo con l’esuberanza fisica dell’opposto Nelli (ex Trento) e del martello Randazzo (ex Verona). Il serbo Cirovic (derby con i connazionali Atanasijevic e Podrascanin) è l’altro schiacciatore di posto-quattro molto votato ai fondamentali di attacco con Balaso confermatissimo libero e carta moschicida in difesa. Al centro teoricamente tre per due maglie, ma la scavigliata di ieri di Sperandio (uscito anzitempo dal match di Piacenza) porta domenica a vedere in campo il giovane Polo e la bandiera Volpato alla sesta stagione consecutiva in maglia patavina. Per Perugia cliente certamente non facile. C’è però naturalmente anche una Sir col vento in poppa e determinata a cominciare con il piede giusto il campionato. E c’è un Pala-Evangelisti pronto a spingere come sempre la squadra da bordo campo.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 13, 2017 17:30