Simone Anzani: «A Perugia pronto a giocare le partite importanti»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2017 16:30
Anzani Simone (felice)

Simone Anzani (foto Michele Benda)

Alla vigilia della doppia trasferta di campionato la Sir Safety Conad Perugia ha incontrato i giornalisti nel tradizionale appuntamento della conferenza stampa del venerdì e a parlare è stato il centrale Simone Anzani: «Mi aspetto un bel clima domenica al palasport di Verona contro una squadra che è un po’ coi lavori in corso ma ha tanta qualità. Questo duello l’ho vissuto tantissime volte dalla parte opposta e siccome le partite importanti le ha quasi sempre vinte Perugia, ho sempre guardato la squadra con un po’ di invidia. Ora che sono da questa parte posso dire che le emozioni e le sensazioni sono identiche, è una partita comunque molto attesa. Le squadre di vertice sono anche quelle che hanno cambiato meno e ad inizio stagione sono favorite perché hanno meccanismi più rodati, le altre avranno bisogno di tempo per esprimere tutto il loro potenziale, la vera forza di alcune lo vedremo fra qualche mese. Sono consapevole che in questa stagione ci sia un’alternanza con il mio compagno di reparto Ricci ed io sono a disposizione della squadra e dello staff tecnico. Domenica contro Verona ci terrei a giocare, gli stimoli sono alti ma sarà l’allenatore a fare le scelte. La rosa della squadra è lunga ed abbiamo tutti atleti validi, è normale dunque che non giocheremo sempre tutte le partite, per ora siamo tranquilli, abbiamo vinto la supercoppa italiana e va tutto bene. Durante i mesi passati ci siamo scambiati le maglie con Birarelli, lui è sempre stato un modello per me e a trentasei anni è ancora lì, uno dei migliori centrali italiani del campionato. Il confronto con lui è inevitabile ma lui ha tanta esperienza in più. La scorsa estate non sono stato impegnato in nazionale e quando è arrivata la chiamata di Perugia dove ci sono tanti campioni ho potuto concentrarmi sulla proposta. Il calendario molto fitto è un tema caldo per noi giocatori, mercoledì saremo di scena a Piacenza che considero una squadra di un livello appena inferiore a quello delle migliori. Credo che saranno partite molto simili le prossime due per noi. Noi dobbiamo per prima cosa pensare a noi stessi, se riusciremo ad imporre il nostro gioco sarà più semplice, se subiremo quello avversario sarà più complicato. Il primo obiettivo mio e di ognuno dei miei compagni è portare a casa il risultato. Gli stimoli per fare bene personalmente sono alti e oltre a fare bene e puntare a vincere con Perugia voglio anche dimostrare il mio valore per riconquistare il posto in nazionale».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2017 16:30