Simone Anzani: «Perugia ha centrato l’obiettivo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 26, 2017 13:00
Anzani Simone (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Simone Anzani (foto Michele Benda)

È già in fuga la Sir Safety Conad Perugia che ha chiuso la doppia trasferta con il pieno di punti e capeggia la classifica della superlega maschile insieme a Modena. L’affermazione di Piacenza, la terza consecutiva per tre a zero, ha messo in mostra una squadra capace di soffrire e di non abbattersi, anche quando le cose non vanno benissimo. E di certo ad inizio stagione dei momenti difficili possono esserci in tutte le squadre che hanno assetti di gioco ancora poco rodati. La squadra del presidente Gino Sirci però è riuscita a superarli giocando lucidamente e ostentando doti caratteriali straordinarie. Le statistiche lasciano ancora il tempo che trovano ma non era mai successo che i block-devils partissero col pedale del gas schiacciato in questa maniera. Non si può certamente fare un bilancio ora, sarebbe prematuro, ma se il segnale della vittoria nella supercoppa italiana era un primo indizio, il fatto di non aver perso un set sino ad ora è un secondo. Manca il terzo per fare una prova ma la tifoseria è già ottimista che possa essere questa la stagione della definitiva consacrazione ad altissimi livelli. Che non sia stata una passeggiata la gara di mercoledì lo dice anche il centrale Simone Anzani: «Piacenza, nonostante le due pesanti assenze, ci ha fatto faticare. Gli uomini di Giuliani sono stati molto bravi e hanno fatto di tutto per metterci i bastoni tra le ruote. La nota negativa è che noi all’inizio li abbiamo fatti giocare, per fortuna abbiamo chiuso la gara sul tre a zero, che era l’obiettivo che ci eravamo dati. Ora la testa è già al prossimo impegno». Appare contento del risultato l’allenatore Lorenzo Bernardi: «Sono molto soddisfatto della prestazione che abbiamo fatto, sono punti preziosi quelli raccolti per il prosieguo del campionato. Sappiamo che abbiamo margini di miglioramento ma la vittoria è stata molto importante. Noi dobbiamo avere sempre la massima convinzione fino a che non cade l’ultima palla del set e della partita, i ragazzi l’hanno fatto ed hanno rovesciato una situazione difficile nel secondo set, crederci deve essere il nostro verbo. Il nostro obiettivo è migliorare ogni giorno quello che abbiamo fatto ieri, non dobbiamo pensare al risultato, quello viene di conseguenza. Anche di mercoledì i Sirmaniaci hanno seguito la squadra, non ho più parole per il nostro pubblico, possiamo solo ringraziarli e lavorare anche per loro».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 26, 2017 13:00