Una Perugia con qualche esitazione mura Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 7, 2017 21:26
De Cecco Luciano (palleggio)

Sir Safety Conad Perugia in azione con il palleggiatore Luciano De Cecco in palleggio (foto Michele Benda)

Sul versante nazionale si riprende da dove era stato lasciato nella scorsa stagione. La Sir Safety Conad Perugia combatte come sempre col coltello tra i denti contro i rivali della Diatec Trentino e riesce a prevalere al termine di una battaglia a senso unico. Una supercoppa italiana che mostra subito un volley concreto per i colori bianconeri. Nonostante siamo solo all’inizio, la curiosità di vedere opposte le formazioni più accreditate ha calamitato le attenzioni di tutti gli addetti ai lavori. Coach Bernardi in partenza sceglie Anzani da centrale e Russell da schiacciatore, mentre dall’altra parte della rete Lorenzetti manda in campo i titolari attesi. La compagine dei block-devils spolvera i rivali con una prestazione ricca di contenuti agonistici ed un muro molto presente. C’era la convinzione di potercela fare in una competizione che, per importanza, non è considerata al pari delle altre, ma la grinta in campo è stata quella giusta. Per quanto riguarda la cronaca, si può raccontare di una straordinaria prestazione del gruppo che ha avuto in Atanasijevic un terminale micidiale ed in Colaci (ex di turno) un punto di riferimento davvero importante in seconda linea. L’opposto serbo ha messo tutti in ginocchio mentre il libero pugliese ha lasciato da parte i sentimentalismi ed ha sfoderato i suoi migliori colpi in seconda linea. Per il presidente Sirci si tratta di un buon inizio di pagina per il capitolo 2017-2018. Decisivo è risultato del primo set, con un Zaytsev particolarmente ispirato (2-6), la risposta di Kovacevic non basta (13-16), è il muro la marcia in più degli umbri che allungano (15-20), rimonta impossibile e chiusura di Podrascanin. Nel secondo è l’attacco di Russell a creare problemi (7-11), Russell e Atanasijevic sfondano la barriera e scavano il solco (10-16), le occasioni di rientrare ci sarebbero per i dolomitici ma non vengono concretizzate (12-18), esordiscono Siirila e Shaw prima del raddoppio che arriva su errore altrui. Il terzo parziale parte bene grazie al turno in battuta di De Cecco (1-5), Perugia continua a dominare grazie al muro che negli scambi topici è sempre presente (12-16), sul finale mollano la presa i perugini e Vettori al servizio riduce le distanze. Quarto periodo con avvio più incerto (7-8), prende in mano la situazione capitan De Cecco che manda a segno i compagni (9-13), il gap stavolta resiste con Russell che tiene a bada i settentrionali (20-23), Trento non ce la fa ed alza bandiera bianca sulla schioppettata di Atanasijevic.
DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 1-3
(20-25, 18-25, 25-23, 22-25)
TRENTO: Kovacevic 10, Vettori 18, Carbonera 10, Lanza 8, Zingel 9, Giannelli 5, De Pandis (L1), Hoag, Cavuto, Teppan, Chiappa (L2). N.E. – Kozamernik, Partenio. All. Angelo Lorenzetti e Francesco Petrella.
PERUGIA: Atanasijevic 25, Russell 16, Zaytsev 10, Podrascanin 9, De Cecco 7, Anzani 3, Colaci (L1), Siirila 1, Ricci, Della Lunga, Shaw. N.E. – Berger, Andric, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 3’500.
Durata dei set: 26’, 26’,30’, 31’.
Arbitri: Giorgio Gnani (FE) e Stefano Cesare (RM).
DIATEC (b.s. 22, v. 6, muri 7, errori 5).
SIR CONAD (b.s. 14, v. 9, muri 17, errori 11).



Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 7, 2017 21:26