Anna Lucia Iacobbi: «San Giustino è sulla strada giusta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 22, 2017 08:30
Iacobbi Anna Lucia

Anna Lucia Iacobbi (foto Michele Benda)

È arrivata alla Sia Coperture San Giustino la scorsa estate tornando a calcare i parquet della serie B1 femminile e da tre giornate ha la responsabilità di una maglia titolare. La capigliatura folta e i suoi riccioli la rendono inconfondibile, così come il suo aspetto solare. La centrale Anna Lucia Iacobbi ha dimostrato di aver ripreso subito confidenza con la categoria: «Se è stato più semplice sintonizzarmi con i ritmi della partita è perché comunque nelle amichevoli ho sempre giocato e il tecnico Gobbini ci ha sempre alternate in campo. Di conseguenza, un certo equilibrio lo avevo trovato, anche se ovviamente le gare di campionato sono un’altra cosa rispetto alle amichevoli». Delle prestazioni finora messe in mostra è parzialmente contenta. «Potrei rispondere sì e no. Sono sincera, non mi ritengo molto soddisfatta, perché di palloni a terra ne ho messi pochi e anche a muro posso fare di più. Debbo migliorare, ma penso che con il continuo lavoro arriverò a rendere di più». Prima di analizzare il derby, è giusto dire che, dalla quarta giornata in poi la squadra ha cominciato a mettere in mostra le proprie doti. «Brucia ancora quel secondo set perso a Sassuolo che conducevamo 22 a 15, perché sono convinta che se avessimo pareggiato il conto set, saremmo riuscite a farcela. Adesso comunque pare proprio che abbiamo ingranato la marcia giusta». A Perugia la partenza è stata in tono dimesso, poi le altotiberine hanno preso in mano la partita e conquistato i tre punti. «Sapevamo che il derby contro la School Volley sarebbe stato più difficile della gara vinta il sabato precedente contro Empoli, ma la sicurezza acquisita ci ha consentito di spuntarla. Era una sfida che di insidie ne nascondeva diverse, vuoi perché Perugia aveva voglia e bisogno di vincere, vuoi perché c’erano di fronte anche tante ex. Nel primo set abbiamo subito la loro carica, poi abbiamo cominciato a prendere le giuste contromisure e nella quarta frazione abbiamo dilagato; credo che oltre al gioco sia venuto fuori anche il nostro carattere». Componente della quale ci sarà bisogno sabato prossimo contro Castelfranco di Sotto, formazione notoriamente ostica. «Il fatto di giocare in casa è un punto a nostro favore, dobbiamo compiere un salto di qualità e quello toscano sarà un ottimo banco di prova, ma le due vittorie di fila ci hanno trasmesso grande fiducia nei mezzi che possediamo. Per il resto, andiamo avanti alla giornata, una partita per volta, senza stilare tabelle». Un pensiero la giocatrice di origine marscianese lo rivolge alla compagna Sara Giuliani. «Spero che si rimetta al più presto, le dico allora di non abbattersi e allo stesso tempo di rispettare i tempi di recupero dei quali necessita un arto come il ginocchio. Ottimismo e pazienza, insomma. A San Giustino la società esiste in tutto e per tutto, non avevo mai visto un’assistenza del genere, al punto tale che ogni problema, non appena si presenta, viene subito arginato». Nel frattempo la centrale Sara Giuliani, ferma dall’infortunio del 3 novembre, verrà sottoposta ad intervento chirurgico nella giornata di martedì 5 dicembre, all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Per lei, rottura del crociato anteriore e lesioni al menisco e al collaterale del ginocchio sinistro. L’operazione sarà affidata all’equipe del professor Auro Caraffa. Si può quindi parlare di stagione finita per la ventiduenne giocatrice friulana, alla quale vanno fin da ora gli auguri dell’intero ambiente sangiustinese.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 22, 2017 08:30