I grandi numeri della Sir Conad Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 21, 2017 15:00
Podrascanin-Atanasijevic-Russell

Marko Podrascanin, Aleksandar Atanasijevic ed Aaron Russell a rete (foto Michele Benda)

Martedì di meritatissimo riposo per la Sir Safety Conad Perugia che hanno staccato non solo fisicamente ma anche mentalmente, dopo il rientro di ieri dalla lunga e vittoriosa trasferta di Vibo Valentia. L’occasione per i ragazzi per recuperare atleticamente e di testa, per espellere le tossine delle tredici partite ufficiali (più viaggi vari) in quarantatré giorni (una media devastante di una gara ogni tre giorni), per stare con i propri familiari ed amici. E l’occasione anche, dopo otto giornate, per dare uno sguardo ai numeri dopo in pratica un terzo di regular season. Numeri che ovviamente certificano il grande avvio di stagione di Perugia, prima a punteggio pieno con 24 punti, un solo set perso ed un saldo positivo di 1,23 nel quoziente punti. Andando più nello specifico, quella bianconera è la seconda squadra per muri messi a segno a set (2,52), la prima per percentuale ed efficienza in attacco (55,2% e 0,47), quella con maggior numero di attacchi vincenti a set (13,08), quella che subisce meno muri (appena 35), la quarta per percentuale di ricezione perfetta (29,7%), la seconda per numero di ace in ogni set (2,20) e, nonostante abbia giocato meno parziali di tutti, la squadra che fa più punti in fase break, cioè quando è al servizio (198 finora). Tutti numeri di grido, in particolare l’ultimo dei break point, che stanno a dimostrare dove gli umbri hanno finora fatto la differenza in campo. Anche a livello di singoli le statistiche non mentono. Marko Podrascanin è il centrale più prolifico della superlega maschile in attacco con il 69,4% in primo tempo. Anche Aaron Russell è impressionante nelle percentuali offensive (61,7%), secondo solo a Juantorena tra gli schiacciatori. Aleksandar Atanasijevic con il 53,2% in attacco è il primatista tra gli opposti. Insomma, se i numeri non dicono tutto perché la pallavolo è anche tanto altro come cuore, carattere, determinazione, furore agonistico e voglia di vincere, è però vero che i block-devils fino a questo punto li hanno, i numeri, dalla loro parte. Da mercoledì si torna al Pala-Evangelisti per cominciare la preparazione al big match di domenica a Civitanova Marche. Dove i numeri fin qui elencati non serviranno a granché, dove invece tutto il resto, cioè cuore, carattere, determinazione, furore agonistico e voglia di vincere, saranno fondamentali.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 21, 2017 15:00