Perugia sbatte sullo scoglio Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2017 19:30
Russell Aaron (chiusura)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Aaron Russell (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia si ferma e rimedia una mazzata nel big match della superlega. La riedizione della finale di supercoppa italiana sorride alla Cucine Lube Civitanova nel nono atto della regular season. Il punteggio finale è fin troppo severo e palesa la tensione che la sfida ha offerto ai circa quattromila spettatori accorsi al palasport marchigiano. L’intero movimento pallavolistico ha seguito il duello grazie alla diretta televisiva che però non ha offerto un grande spettacolo. La classifica della massima categoria di volley maschile subisce così uno scossone, la formazione del presidente Sirci arretra in seconda posizione ma continua ad essere la pretendente più accreditata per strappare lo scudetto dalle maglie civitanovesi. Il bilancio dei precedenti contro la formazione cuciniera è sempre negativo in regular season, tuttavia l’amarezza per il clan bianconero è non essere riuscito a confermare quanto di buono era stato fatto sino ad ora. La Sir stecca l’esame di maturità, regala troppo, e si lascia pizzicare spesso con le mani nella marmellata. Il sestetto ospite va subito sotto nel primo set ma rimane sempre attaccato alla rivale (12-9). Le battute potenti sono protagoniste ma il margine non riesce ad essere rosicchiato sino al 23-20. Gli adriatici conquistano due palle-set, entrambe annullate, si va dunque ai vantaggi nel quale è determinante un errore di Atanasijevic. Nel secondo, invece, i padroni di casa si mostrano imprendibili in attacco e scavano un solco (10-3). Prova ad effettuare sostituzioni coach Bernardi ma senza sortire effetti. Gli umbri non demordono e tornano in partita nella terza frazione con una lotta prolungata gomito a gomito nella quale le magie di De Cecco danno coraggio ma il break guadagnato viene sperperato in un attimo passando dal 16-18 al 21-18. È il segnale della resa, arriva una sconfitta pesante che ridimensiona Perugia.
CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 3-0
(28-26, 25-15, 25-21)
CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 10, Juantorena 13, Sander 13, Candellaro 6, Cester 4, Christenson 4, Grebennikov (L1). N.E. – Kovar, Stankovic, Marchisio, Casadei, Milan, Zhukouski. All. Giampaolo Medei e Marco Camperi.
PERUGIA: Atanasijevic 12, Anzani 8, Russell 5, Podrascanin 4, Zaytsev 4, De Cecco 1, Colaci (L), Della Lunga 1, Berger, Andric, Shaw. N.E. – Ricci, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 4’121.
Durata dei set: 34’, 23’, 27’.
Arbitri: Armando Simbari (MI) e Luca Sobrero (SV).
LUBE (b.s. 17, v. 7, muri 3, errori 10).
SIR (b.s. 15, v. 3, muri 6, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2017 19:30