Perugia si avvicina all’esordio in champions league

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 6, 2017 15:00
Sir Safety Conad Perugia (vittoria)

gli atleti della Sir Safety Conad Perugia festeggiano la vittoria nel campionato italiano di superlega maschile (foto Michele Benda)

Si avvicina l’esordio della Sir Sicoma Colussi Perugia nel torneo continentale, una competizione che vede i bianconeri partire dal turno preliminare a causa del ranking riservato alla terza formazione italiana. Poco importa però, perché i block-devils sono una delle squadre da battere, lo dice il titolo di vice campioni conquistato sei mesi fa e lo conferma la vetta della classifica in campionato che proprio domenica ha consegnato loro il primato solitario. Non la miglior prestazione degli umbri che però sono apparsi molto contenti. Il centrale Marko Podrascanin lo testimonia con le sue parole: «La bella notizia sono i tre punti, stavolta però non abbiamo espresso il miglior livello nostro, forse perché siamo alla vigilia di un viaggio in Bielorussia e magari siamo concentrati anche sulla partita di champions league. Più di tutti ringrazio i tifosi che sono venuti in tanti in trasferta e ci hanno sostenuto in maniera esemplare. Abbiamo fatto un po’ di fatica ma abbiamo dimostrato che siamo una squadra di alto livello. Quella vista non è la vera Perugia ma le grandi squadre si vedono quando riescono a fare bottino pieno pur non giocando bene. Ora l’obiettivo è superare il turno europeo e poi dovremo pensare a Trento». A livello internazionale è la quarta partecipazione quella della società sportiva, terza nella rassegna più importante che esiste a livello di club, gli sportivi hanno bei ricordi della scorsa stagione e vogliono rinfrescarli. Nel frattempo il presidente Gino Sirci si gode il risultato che ha fatto diventare la sua creatura capolista del campionato: «È stato bellissimo giocare nel palasport di Frosinone e soprattutto contro un’ottima avversaria. La partita non era facile e lo sapevamo, perché quella volsca è una squadra che vuole realizzarsi. Sappiamo che ai grandi team italiani capita a volte di cadere anche con le piccole, come è successo al Civitanova Marche con Latina. Abbiamo lasciato un set, ma per fortuna poi il tecnico ha messo dentro i soliti titolari che aveva inizialmente lasciato in panchina. Con il loro ingresso la squadra è partita e siamo decollati verso la vittoria finale. Comunque Complimenti al nostro avversario e ai suoi tifosi. Sora è una società amica con un pubblico più che corretto». Le incognite sono diverse contro Soligorsk che riceverà mercoledì la rappresentante italiana. Vietato distrarsi perché la rivale si conosce poco, ma questa Perugia ha già fatto capire che conosce bene l’importanza di avere un giusto approccio alla partita.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 6, 2017 15:00