Simone Anzani: «Perugia, la forza di saper soffrire»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 20, 2017 14:00
Anzani Simone

Simone Anzani (foto Michele Benda)

È salita sull’ottovolante la Sir Safety Conad Perugia che nella superlega maschile non riesce proprio ad essere fermata. La capolista della classifica ha centrato l’ennesimo tre a zero ed ha incrementato il vantaggio sulle più dirette inseguitrici. Modena infatti ha avuto ragione di Milano solo al tie-break e adesso ha quattro lunghezze di ritardo, Civitanova Marche invece è dietro sei punti ma deve recuperare mercoledì una partita. In vista del big-match in terra marchigiana di domenica prossima contro i campioni d’Italia in carica, l’allenatore Lorenzo Bernardi ha concesso due giorni di assoluto riposo alla squadra. Il libero Massimo Colaci è convinto della forza dei bianconeri: «Ci aspettavamo una partita combattuta come poi è stata nel secondo e terzo set perché quello di Vibo Valentia è un campo difficile con il pubblico sempre molto caldo e la loro squadra in casa gioca molto bene. Il primo set è stato forse il migliore nostro da inizio anno, poi loro sono cresciuti. Siamo stati bravi a restare attaccati alla partita e poi nei momenti decisivi abbiamo fatto bene quelle piccole cose che ci hanno permesso di vincere». In casa perugina sono tutti consapevoli della propria forza, anche se nessuno vuole permettersi il lusso di rilassarsi. Il centrale Simone Anzani è soddisfatto: «Dopo aver vinto il primo set al cambio di campo sapevamo che la partita non era quella. Loro infatti sono venuti fuori con le loro armi migliori. Siamo stati bravi ad alzare il nostro livello tecnico e sono molto contento che, quando siamo andati sotto nel punteggio, siamo riusciti a recuperare. Credo sia un nostro grande punto di forza saper soffrire nei momenti difficili e saperne venire fuori». Tesse le lodi del proprio allenatore l’opposto serbo Aleksandar Atanasijevic che vede margini di miglioramento: «Ci portiamo a casa la tredicesima vittoria consecutiva. Stiamo giocando bene, ma possiamo ancora crescere molto. Dobbiamo continuare a lavorare perché ci aspettano a breve partite difficili, come quelle con Civitanova Marche e Modena, e poi inizierà anche la champions league. La cosa importante per noi è stare bene fisicamente. Ma abbiamo un tecnico come Bernardi ed uno staff atletico di grande qualità, siamo nelle mani giuste».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 20, 2017 14:00