Terni rimane a galla a Città di Castello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 14, 2017 08:00
De Santis Valentina

Valentina De Santis

“Per aspera sic itur ad astra” citazione latina con cui si vuol significare che senza sacrifici non si raggiungono traguardi ambiziosi. Ne sa qualcosa la Acqua… Azzurra Terni che torna a casa con una vittoria e con due punti d’oro dalla difficile trasferta in Alto Tevere, dopo aver avuto l’occasione di chiudere l’incontro di serie C femminile a proprio favore nel quarto set, ha anche rischiato di soccombere al quinto per merito di una Pallavolo Città di Castello mai doma e sempre pericolosa. La gara inizia con le ospiti che partono forte su ogni fondamentale e, complici alcuni errori delle locali, conquistano agevolmente il vantaggio, con Pettinelli in regia determinata a non far rimpiangere l’assenza di Erika Campana. A questo punto ci si attende la reazione rabbiosa delle padrone di casa e così è, Mancini e Fiorini iniziano ad affondare colpi pesanti, con le ternane che iniziano a commettere qualche errore di troppo in ricezione ed in attacco, agevolando il compito alle avversarie che con caparbietà si riportano in parità. Nel terzo parziale sono invece le centrali Favoriti e De Santis a salire in cattedra procurando un break iniziale importante, tale vantaggio si trascinerà fino alla conquista del due ad uno per la Acqua… Azzurra. La quarta frazione viaggia in equilibrio fino al 18-18 ed è qui che le ragazze di coach Re Dionigi trovano un break favorevole (19-21), ma quando sembra che la gara vada verso i titoli di coda si spegne la luce nella metà campo ternana, un mix di errori gratuiti, una grandissima intensità in difesa delle tifernati e l’efficacia in attacco di Ceccarelli ed Osakwe, rimandando il verdetto. Pronti e via nel tie-break, capitan Quondam Luigi e compagne sembrano accusare il colpo con Città di Castello che al cambio di campo conduce per 8-7. Dopo una sospensione discrezionale Terni torna in campo con l’atteggiamento di un animale ferito e diventa imprendibile, con un parziale di sette ad uno porta a casa la maggior parte della posta. Trionfo per lei ospiti che tornano sfinite ma felici per aver conquistato la vittoria e violato uno dei campi che sicuramente rimarrà indigesto a tante squadre.
CITTÀ DI CASTELLO PALLAVOLO – ACQUA…AZZURRA TERNI = 2-3
(11-25, 25-20, 18-25, 25-21, 10-15)
CITTÀ DI CASTELLO: Mancini 24, Fiorini 14, Ceccarelli 13, Gobbi 6, Osakwe 5, Ribelli 2, Cesari (L1), Nardi 6, Giunti, Anashkina, Pecorari, Ioni, Fabbri (L2). All. Francesco Brighigna.
TERNI: De Santis 18, Favoriti 14, Quondam Luigi 12, Uti 11, Camilli 10, Pettinelli 1, Di Patrizi (L), Caprini, Brunetti, Boscaglia, Persichetti, Bozza. All. Pietro Re Dionigi.
Arbitro: Alessandro Bianchi.
CITTÀ DI CASTELLO (b.s. 14, v. 8, muri 5, errori 26).
ACQUA… AZZURRA (b.s. 7, v. 6, muri 6, errori 12).
(fonte Acquasparta Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 14, 2017 08:00