Trevi espia le proprie colpe a Sassuolo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 20, 2017 09:00
Catena Michela (attacco)

Lucky Wind Granfruttato Trevi in attacco con schiacciatrice Michela Catena (foto Michele Benda)

Il processo di beatificazione al vertice della serie B1 femminile non si compie per la Lucky Wind Granfruttato Trevi che commette un peccato. Il santo uffizio della sesta giornata ha benedetto la Canovi Coperture Sassuolo osannata dai suoi devoti. Espiano le proprie colpe le trevane che non ricevono la comunione in una gara con molti vizi e poche virtù. Qualche errore di troppo ed un attacco non incisivo come al solito hanno decretato la condanna delle biancoazzurre a recitare gli esercizi con maggior concentrazione nei prossimi allenamenti. Una partita difficile nella quale non è bastata la preghiera di Michela Catena (migliore tra le ospiti), per volgere a proprio favore il risultato. Fatale l’avvio di gara con le emiliane che hanno imposto la loro dottrina, nel terzo atto non è servito il pentimento per rovesciare la situazione.
CANOVI COPERTURE SASSUOLO – LUCKY WIND GRANFRUTTATO TREVI = 3-0
(25-15, 25-16, 25-22)
SASSUOLO: Obossa 20, Aguero 11, Squarcini 11, Crisanti 9, Boninsegna 5, Lancellotti 1, Bici, (L1),  Badalamenti, Gjoni, Credi, Galletti, Maruotti, Baldoni, Falcone (L2). All. Enrico Barbolini.
TREVI: Catena 16, Ubertini 8, Tiberi 3, Cruciani 2, Capezzali 1, Gemma, Rumori (L1), Muzi 3, Vujevic 1, Bozzi, Monaci, Leorsini, Sabbatini (L2). All. Francesco Tardioli.
Arbitri: Giancarlo Vitelli e Cesare Mazzotta.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 20, 2017 09:00