Umbertide in grande spolvero contro Trevi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 28, 2017 10:45
Palazzetti Giada (attacco)

Uisp Umbertide in attacco con la schiacciatrice Giada Palazzetti

Davanti ad un nutrito pubblico la Uisp Umbertide macina un gioco di ottima fattura e si mantiene nella zona medio-alta della classifica di serie D femminile, a soli quattro punti dalla vetta. Ma prima ancora della cronaca e dell’analisi del match vintro contro la Monini Trevi, una particolare menzione merita la testimonianza che l’ha preceduta. Nella ‘giornata mondiale contro la violenza sulle donne’ come anche sollecitato dagli organi federali, le due società, i loro tecnici, i dirigenti e le atlete, hanno voluto dare il loro contributo. Prima dell’inizio della partita le due capitane, dal centro del campo, hanno letto un messaggio di solidarietà e di impegno quotidiano nella lotta contro i tragici fatti che purtroppo coinvolgono l’universo femminile. Il pubblico, non senza un pizzico di visibile partecipazione emotiva, ha avuto modo di ascoltare le significative parole; e dopo il rituale minuto di silenzio ed il successivo applauso, l’arbitro ha dato inizio alle ostilità. La prima frazione si apre con quel bel gioco che ha caratterizzato la prestazione della squadra di Gabriele Violini, attacco sugli scudi, ricezione discreta e qualche buon muro, che soprattutto nelle prime fasi di gioco ha consentito di mettere in cascina qualche punto in più per il finale. Ed è forse proprio un calo del muro che ha permesso alle avversarie di rifarsi sotto, tanto che il set si conclude con il minimo scarto. Un leggero calo alla ripresa del gioco, comunque dovuto a qualche buon attacco in parallela da posto-due delle trevane che le umbertidesi non riescono a difendere al meglio, fa allungare le ospiti con una fase di break che in sostanza dura fino alla fine della frazione. Le padrone di casa, pur credendoci, si riavvicinano, ma cedono. Nel terzo set si va punto a punto, con qualche piccolo break da tutte e due le parti, ma soprattutto con molti errori, che non consentono alcun tipo di analisi tecnica. Alla fine, però, nonostante Umbertide si sia trovata più indietro nel punteggio di quanto non lo sia stata Trevi, riesce a rimettere la testa avanti grazie ad alcuni buoni attacchi. La conquista del terzo set lancia le padrone di casa alla conquista del quarto set e del match. Nell’ultima frazione la formazione di Violini, come lo stesso tecnico ha sottolineato a fine partita, gioca veramente a pallavolo e non c’è scampo per le rivali, che soccombono. In pratica la mettono giù sempre sia le attaccanti che le centrali e dalla loro parte la palla non cade mai, sia per il merito del muro che della difesa. La festa si conclude con l’esordio sul campo di due giovanissime promesse umbertidesi, che entrano in campo sul finale dell’incontro. Si tratta della quindicenne Greta Beacci e della tredicenne Cristina Ceccagnoli, rispettivamente centrale e schiacciatrice provenienti dal buonissimo vivaio locale e cresciute (benissimo, vale la pena di aggiungere) prima da Giampaolo Conti e Roberto Milleri ed oggi allenate da Althea Giuletti e da Elena Cirilli nei campionati giovanili nei quali militano. Applausi per tutti, titoli di coda e appuntamento alla prossima sfida.
UISP UMBERTIDE – MONINI TREVI = 3-1
(25-23, 21-25, 25-21, 25-12)
UMBERTIDE: Ottaviani 21, Palazzetti 19, Tellini 9, Ercolani 8, Biccheri 4, Ubaldi M. 4, Giulietti A. (L1), Ceccagnoli, Beacci. N.E. – Girelli, Moretti, Giulietti M. (L2). All. Gabriele Violini.
TREVI: Caraboni 13, Santarelli 13, Capocciu 6, Nocchi 6, Commodi 3, Raspa 2, Conti (L1), Poli 1, Luccioli, Sirci, Roncetti, Curti (L2). All. Mirko Nocchi.
Arbitro: Marco Mariottini.
UISP (b.s. 24, v. 9, muri 8, errori 23).
MONINI (b.s. 10, v. 4, muri 3, errori 24).
(fonte Uisp Umbertide)

Trevi-Umbertide (messaggio)

le capitane di Monini Trevi e Uisp Umbertide leggono il messaggio sulla giornata contro la violenza sulle donne

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 28, 2017 10:45