Un Perugia da rimonta gela il Soligorsk

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2017 19:00
Andric Leo (attacco)

Sir Sicoma Colussi Perugia in attacco con l’opposto croato Leo Andric

La Sir Sicoma Colussi Perugia invade e conquista la gelida Bielorussia. Al termine di una partita iniziata male e con un colpo di scena in avvio, è la Shakthior Soligorsk ad alzare bandiera bianca. L’esordio in champions league maschile è bagnato dal successo per i rappresentanti italiani che ipotecano così il passaggio del turno. Ci è voluto un po’ per indirizzare la partita sui giusti binari ma anche stavolta è emersa la solidità mentale della squadra che non si è mai demoralizzata ed ha reagito con grande forza di volontà e lucidamente. Non avendo limiti di regolamento il coach Bernardi sceglie in partenza di schierare tra i titolari lo schiacciatore austriaco Berger, al posto di Russell, ed il centrale finlandese Tommy Siirila, al posto di Anzani. Non essendoci invece limiti di regolamento sul vestiario il martello Ivan Zaytsev scende in campo con i suoi speciali accessori con gli sponsor personali. L’impatto con il match non è semplice ed i padroni di casa cominciano con grande adrenalina in corpo, specialmente al servizio, prendendo un piccolo vantaggio (8-5). I tentativi di rientrare in corsa sono tutti respinti al mittente, quando non va fuori misura (sei errori) l’attacco italiano finisce per essere preda delle difese dello straordinario Budziukhin mentre quello avversario non incontra resistenze ed il gap si amplia notevolmente (20-12). Entrano Andric per Atanasijevic e Russell per Berger e c’è il recupero sino a 23-22, ma non basta. Sulla scia dell’entusiasmo il pubblico locale spinge i propri beniamini verso l’uno a zero. Coach Bernardi cerca di richiamare all’ordine i suoi e nel secondo set tornano in formazione tipo i perugini con l’eccezione di Siirila che ha confermata la fiducia, ma anche stavolta l’avvio è in salita (6-3). Con pazienza però De Cecco cerca di infondere tranquillità e sul turno in battuta di Siirila arriva il pareggio (9-9). Inizia un gomito a gomito che vede gli ospiti mettere finalmente il naso avanti sul 14-15 ma con tanta fatica. È partita vera ed il primo break arriva grazie al muro di Podrascanin (sei palle a terra nel parziale) che rompe l’inerzia (16-18). Cala l’aggressività dei bielorussi che perdono contatto ed arriva l’uno pari. Nel terzo frangente di gioco Podrascanin (avrà il 100%) comincia bene e manda avanti gli uomini in maglia rossa (4-7). Il divario si mantiene inalterato grazie ad un diligente Colaci in seconda linea e ad un ficcante Atanasijevic (altri sei punti personali) in prima (12-16). Nelle fasi conclusive si distendono gli umbri che trovano maggior convinzione ed efficacia andando a chiudere con un ace di Zaytsev che vale il due ad uno. Quarto periodo meno incerto degli altri, Zaytsev esordisce con un ace ed Atanasijevic continua a perforare muro e difesa avversaria ostentando superiorità (8-12). È a muro che si vede una differenza abissale e le sostituzioni servono a poco per il team in maglia gialla (11-19). Nel finale c’è spazio ancora per Andric che sigla un ace prima che arrivi il successo per tre ad uno. Gara-uno termina dunque positivamente e Perugia sposta l’attenzione a domenica prossima (12 novembre), in programma il match di ritorno, tappa obbligata per l’ottenimento della qualificazione alla fase a gironi.
SHAKTHIOR SOLIGORSK – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA = 1-3
(25-23, 20-25, 17-25, 16-25)
SOLIGORSK: Zhyhmont 13, Radziuk 12, Khmialeuski 10, Shmat 9, Venski 4, Haramykin 3, Budziukhin (L1), Voinau 1, Bondar, Pryshmont, Marchenko (L2). N.E. – Martynau, Drapcynski, Pratasenia. All. Viktar Beksha ed Ivan Dubina.
PERUGIA: Podrascanin 17, Zaytsev 16, Atanasijevic 15, Siirila 7, De Cecco 5, Berger 3, Colaci (L1), Russell 9, Andric 3, Ricci. N.E. – Anzani, Della Lunga, Shaw, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 2’400.
Durata dei set: 29’, 25’, 23’, 23’.
Arbitri: Alin Mateizer (ROU) e Dejan Rogic (SRB).
SHAKTHIOR (b.s. 17, v. 4, muri 6, errori 6).
COLUSSI (b.s. 18, v. 13, muri 12, errori 8).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2017 19:00