La San Giustino annienta Montale Rangone

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 10, 2017 00:45
Mearini Valentina (contrasto)

un contrasto a rete della Sia Coperture San Giustino con Valentina Mearini (foto Giorgio Gammetta)

Una Sia Coperture San Giustino ordinata, attenta e razionale, nel nono appuntamento di serie B1 femminile supera per tre a zero la Emilbronzo 2000 Montale Rangone. Due le armi fondamentali delle altotiberine, la battuta efficace, per limitare la pericolosità al centro della formazione modenese e la difesa, attraverso la quale hanno propiziato una percentuale di punti in contrattacco nettamente superiore (41% contro 23%), non dimenticando il contributo di una superlativa Elisa Mezzasoma con un 43% di efficienza. Buon responso anche per la libero Giada Marinangeli che, a parte qualche sporadica sbavatura, si è distinta tanto in ricezione quanto in difesa. Nessuna novità rispetto alle ultime gare nel 6+1 locale con la diagonale di posto-due Stincone-Mezzasoma, al centro Mearini e Iacobbi, schiacciatrici De Stefani e Tosti, libero Marinangeli. Le emiliane schierano in regia Saccani, nel ruolo di opposta Gozzi; Fronza e Bandieri sono le centrali, Brina e Marc i martelli di banda, Severi libero. In avvio c’è equilibrio sino al 12-11, Brina ha le polveri bagnate mentre Tosti è grande protagonista, lasciando poi la scena a Mezzasoma che allunga (21-15). Sono loro a portare al vantaggio. Nella seconda frazione le padrone di casa sfruttano gli errori altrui per andare avanti (9-4). Entra Ferretti e progressivamente il gap si riduce sino al rovesciamento (15-18). Le sangiustinesi non si perdono d’animo e rimettono il naso avanti sul 23-22, nell’arrivo in volata le emiliane guadagnano una palla del possibile pareggio che viene annullata e poi soccombono. Il terzo frangente vede le locali uscire rapide dai blocchi (7-3). Il divario aumenta grazie all’attenta difesa (20-13). Sale in cattedra De Stefani che firma in calce gli ultimi punti del trionfo biancoazzurro. L’allenatore Marco Gobbini ritrova un sorriso convinto: «Nella lunga chiacchierata di inizio settimana dopo il kappao di Macerata avevamo fatto un patto, del quale non svelo i particolari. E conoscendo le caratteristiche di Montale, avevamo impostato la gara in una determinata maniera; ebbene, le direttive sono state recepite sia in battuta, dove abbiamo cercato di mettere in crisi la loro ricezione per farle giocare il meno possibile al centro, sia in difesa e sul contrattacco. E se questo è stato possibile, lo si deve soprattutto all’atteggiamento del gruppo, sceso in campo concentrato e con il giusto spirito di squadra. Ci siamo rilassati soltanto a un certo punto del secondo set, ma in extremis lo abbiamo comunque vinto: ecco, se mentalmente teniamo i livelli alti, poi le doti tecniche vengono fuori di conseguenza».
SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – EMILBRONZO 2000 MONTALE RANGONE = 3-0
(25-18, 26-24, 25-16)
SAN GIUSTINO: Mezzasoma 24, Tosti 12, De Stefani 10, Mearini 6, Iacobbi 1, Stincone 1, Marinangeli (L). N.E. – Fastellini, Leonardi, Meniconi. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.
MONTALE RANGONE: Bandieri 9, Gozzi 9, Fronza 8, Marc 5, Saccani 3, Brina 2, Severi (L), Ferretti 7, Buffagni. N.E. – Sandoni, Sfogliano. All. Simone Gualdi e Massimo Cerrato.
Arbitri: Luca Russo e Francesca Mori.
SIA COPERTURE (b.s. 8, ace 2, muri 5, ricezione 64% (perfetta 31%), attacco 39%, errori 21).
EMILBRONZO 2000 (b.s. 0, ace 7, muri 8, ricezione 57% (perfetta 21%), attacco 25%, errori 17).
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 10, 2017 00:45