Marko Podrascanin: «Perugia pronta a riscattarsi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 1, 2017 16:30
Podrascanin Marko (tuta)

Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia si prepara al Pala-Evangelisti per la partita di domenica prossima, decima di superlega maschile nella quale ospiterà Castellana Grotte. A spezzare la routine settimanale degli allenamenti è stata come di consueto la conferenza stampa del venerdì nella quale ha parlato il centrale Marko Podrascanin: «Dopo la prima sconfitta dell’anno abbiamo subito l’occasione di riscatto, Castellana Grotte è una squadra difficile come tutte quelle del campionato italiano e dunque bisogna prepararsi bene. Non voglio dire che la partita di domenica scorsa non era importante ma lo era certamente di più per Civitanova Marche che se avesse perso sarebbe andata a meno sette da noi. Certamente è ben presente in noi la voglia di rifarci presto. È stato un passo falso, una giornata no in cui non è andato nulla, il peggior giorno in cui poteva capitare, ma è successo e non dobbiamo farne un dramma. Ad ogni modo bisogna sempre dare il massimo per conquistare i tre punti. Abbiamo imparato la lezione e vogliamo rialzare il morale, domenica non dobbiamo fallire l’appuntamento perché sarà molto importante arrivare alla gara di mercoledì in champions league, rivincita con i civitanovesi, col morale alto». Una piccola considerazione deve essere fatta sulla competizione continentale con l’imminente fase a gironi che sta per cominciare. «Perugia era sempre quarta fascia e dunque nel sorteggio era ancor più sfavorita, non ci lamentiamo perché poteva andare peggio, abbiamo beccato tra le squadre di prima fascia Civitanova Marche che è una buona squadra ma ci permetterà di evitare una trasferta lunga e faticosa». A proposito di sorteggi il popolare Potke commenta anche il girone della rassegna iridata a cui prenderà parte la sua Serbia. «Sarà il quarto Mondiale a cui prenderò parte, giocare in Italia sarà bello per me, ci sarà tempo per parlarne, le avversarie forti sono tante ma sicuramente anche le avversarie temeranno la nostra squadra». Tra gli argomenti trattati ci sono ovviamente quelli che riguardano i compagni in bianconero, in particolare i colleghi di reparto, «Anzani e Ricci hanno migliorato tanto, ma anche io sto imparando da loro, Ricci a muro ed Anzani in attacco sono modelli da seguire per catturare qualcosa. Secondo me davanti ai nostri tifosi giochiamo meglio e per mercoledì prossimo mi aspetto un risultato diverso rispetto allo scorso fine settimana. Civitanova Marche è più forte dello scorso anno ma noi siamo un gruppo molto unito. Le due partite più importanti contro di loro le abbiamo vinte (semifinale champions league e finale supercoppa italiana), e dunque non ci lascia scorie la battuta d’arresto con loro». Un’ultima considerazione l’atleta trentenne la riserva alla città in cui vive. «Già dall’anno scorso mi sono trovato bene a Perugia, c’è una energia positiva e la mia famiglia si trova bene, il mio spostamento è stato indovinato».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 1, 2017 16:30