Perugia-Modena: Pala-Evangelisti sotto i riflettori

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 16, 2017 11:30
DeCecco-Zaytsev-Atanasijevic-Bernardi (carica)

la carica di Luciano De Cecco, Ivan Zaytsev, Aleksandar Atanasijevic e Lorenzo Bernardi (foto Fabrizio Zani)

È un’altra domenica della verità per la Sir Safety Conad Perugia quella del 17 dicembre, alle ore 18 sarà dato il fischio d’inizio al big-match della dodicesima giornata di superlega maschile. Il Pala-Evangelisti avrà tutti gli occhi della pallavolo italiana addosso, incluse le telecamere di Rai Sport che trasmetteranno in diretta l’incontro di campionato contro la Azimut Modena. Partita importantissima per la classifica ma non fondamentale hanno ricordato molti dei protagonisti i quali sanno bene che la stagione regolare è ben altra cosa rispetto ai play-off. Intanto però c’è il primo posto in palio per i block-devils che possono operare il sorpasso su Civitanova Marche, ora con un punto di vantaggio, e sganciarsi dagli emiliani che sono tre punti indietro. Sei i bianconeri facessero loto l’intero bottino sarebbe una rottura netta del campionato che definirebbe la corsa a due per il titolo d’inverno. Meno gradita dai perugini ma ben più attraente per la massima categoria sarebbe vittoria piena dei canarini che riaprirebbe la corsa al vertice ai tre top-team, praticamente allineati sullo stesso livello. L’attuale buon momento degli uomini di coach Lorenzo Bernardi è nei numeri, quindici vittorie convincenti ed una sola sconfitta costituiscono lo splendido ruolino di marcia. Dalla parte opposta il collettivo guidato da Radostin Stoytchev gode del particolare favore derivante dalle statistiche, nel confronto diretto dopo quattro stop sono arrivati undici successi consecutivi. Un vero tabù per il club del presidente Gino Sirci che quest’anno ha cominciato a spezzare alcuni incantesimi e l’occasione appare quanto mai ghiotta per esorcizzare la bestia nera. Scendere in campo con stimoli a mille e la consapevolezza di essersi dimostrata solida può rivelarsi un vantaggio. Sognare non costa nulla e per gli sportivi perugini questa è una buona occasione per fantasticare e dare fondo a tutti i desideri più nascosti. Contro una delle favorite per lo scudetto servirà una grande prova dello schiacciatore Ivan Zaytsev che è risultato il miglior giocatore in campo sette giorni fa, da lui e dall’opposto serbo Aleksandar Atanasijevic ci si aspetta n’altra prova di grande spessore in attacco ed in battuta. Tra gli ospiti, manco a dirlo, sarà determinante la prestazione sulla banda del francese Earvin Ngapeth, mentre sul contromano attenzione a Giulio Sabbi. Un solo ex della partita, dalla parte modenese il libero Federico Tosi che nella scorsa stagione vestiva la maglia avversaria. A caccia di record sono il centrale serbo Marko Podrascanin che con sette punti supererebbe quota duemilacinquecento in campionato. Come sempre la partita potrà essere seguita anche nella cronaca integrale sulle frequenze di Umbria Radio. Alla vigilia del confronto a parlare è il regista argentino Luciano De Cecco: «Sicuramente la gara con Modena è importante e molto attesa. Sarà uno spot per il movimento della pallavolo molto bello quindi speriamo in un grande spettacolo. Poi naturalmente vogliamo far valere davanti al nostro pubblico le nostre qualità. Sappiamo che la partita sarà parecchio difficile perché Modena è una squadra molto forte e molto attrezzata, ma daremo tutto per conquistare dei punti e per tornare a vincere dopo tanto tempo contro di loro». Previsto il tutto esaurito sugli spalti con oltre quattromila spettatori che saranno a bordo campo a godersi lo spettacolo e con i Sirmaniaci pronti a creare coreografie degne di un grande evento. I direttori di gara dell’incontro saranno Andrea Puecher (PD) e Daniele Rapisarda (UD). La probabile formazione di Perugia: De Cecco in regia in diagonale ad Atanasijevic, Podrascanin ed Anzani in zona-tre, Zaytsev e Russell sulla banda, Colaci nel ruolo di libero. Il possibile sestetto di Modena: ad alzare Mossa de Rezende ed opposto Sabbi, al centro Holt e Mazzone, attaccanti-ricevitori Ngapeth e Urnaut, libero Rossini.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 16, 2017 11:30