Perugia risorge e beffa Civitanova Marche al tie-break

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 6, 2017 23:23
Berger Alexander (attacco)

Sir Sicoma Colussi Perugia in attacco con lo schiacciatore Alexander Berger (foto Michele Benda)

L’intero movimento della pallavolo si è fermato per la champions league, manifestazione che mette pepe ai duelli. A vincere è stata la Sir Sicoma Colussi Perugia una delle protagoniste più attese di questa competizione continentale, capace di sfoderare una prestazione impeccabile. È stata una partita bella, contornata da una coreografia degna di un grande evento, e di questo vanno ringraziate le due squadre, ma soprattutto, il pubblico del Pala-Evangelisti, sempre corretto e all’altezza della situazione. Il trionfo contro una Cucine Lube Civitanova che esce ridimensionata da questo appuntamento è frutto di un rendimento elevato in battuta e a muro, fondamentali che hanno spostato l’ago della bilancia dalla parte bianconera dopo due set in cui i block-devils avevano subito. Partono col piede giusto i perugini nella fase a gironi con la prima vittoria nella pool, ma quel che più conta, dimostrano a loro stessi di essere forti e non da meno degli ambiziosi marchigiani. Perugia è sempre un cliente ostico e fa la differenza in attacco col martello serbo Aleksandar Atanasijevic che è stato per lunghi tratti inarrestabile scavando il solco nei momenti topici. I padroni di casa possono essere fieri, visto che i rivali erano al gran completo, essendo riusciti a castigare per la seconda volta nella stagione i cucinieri (la prima nella finale della supercoppa italiana, ndr). Coach Bernardi manda in campo Berger al posto di Zaytsev, gli ospiti scelgono l’assetto più forte ma forse meno collaudato, con Stankovic al posto di Candellaro. Le cose sembrano andare bene inizialmente (3-0), Sokolov reagisce prontamente e rovescia mantenendo avanti gli ospiti (13-14), qui la ricezione bianconera balbetta ed avviene la perdita di contatto, sul 15-19 entra Zaytsev per Berger e concide con la rimonta (21-22), si va ai vantaggi e dopo tre occasioni annullate, l’uno a zero lo sigla Juantorena. Al cambio di campo Atanasijevic è sugli scudi (7-2), i cucinieri non si scompongono e Sokolov lancia la riscossa che ricuce lo strappo sul 16-16, e permette il ribaltamento (17-20), entra Shaw in regia ma non basta, Juantorena rincara la dose. Nel terzo periodo Atanasijevic si carica sulle spalle i compagni (13-13), la gara è avvincente con Colaci che fa i numeri ma le squadre restano a braccetto (23-23), l’arrivo è al fotofinish col muro di Podrascanin che manda ad un nuovo cambio di campo. Il quarto periodo è tenuto in pugno da un solido Podrascanin (12-9), la battuta perugina mette in crisi i marchigiani che affondano (23-17), sentenza rimandata. Al tie-break è il muro di Perugia a marchiare a fuoco la strepitosa vittoria.
SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA = 3-2
(28-30, 20-25, 25-23, 25-19, 15-9)
PERUGIA: Atanasijevic 34, Podrascanin 13, Anzani 8, Russell 6, De Cecco 5, Berger 3, Colaci (L), Zaytsev 6, Ricci, Della Lunga, Shaw. N.E. – Andric, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
CIVITANOVA MARCHE: Juantorena 24, Sokolov 17, Sander 14, Cester 8, Stankovic 5, Christenson 2, Grebennikov (L1), Candellaro, Kovar, Zhukouski. N.E. – Marchisio, Casadei, Milan. All. Giampaolo Medei e Marco Camperi.
Note – Spettatori 3’314.
Durata dei set: 37’, 29’, 30’, 28’, 19’.
Arbitri: Goran Gradinski (SRB) e David Fernandez Fuentes (SPA).
SIR (b.s. 25, v. 11, muri 15, errori 10).
LUBE (b.s. 30, v. 9, muri 9, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 6, 2017 23:23