Spoleto chiamata a risorgere a Tuscania

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 15, 2017 11:00
Van Berkel Lucas (palla)

Lucas Van Berkel (foto Luigi Pica)

Ferita nell’orgoglio e dai recenti risultati, la Monini Spoleto vuol tornare quanto prima a fare quello che gli è riuscito già undici volte in questa prima parte di stagione di serie A2 maschile: vincere. Ma la prossima partita non poteva rappresentare uno scoglio più duro per le ambizioni degli oleari, perché si andrà in trasferta sul campo della capolista Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Il big match della sedicesima giornata del girone blu andrà in scena domenica 17 dicembre alle ore 18 al Pala-Malè di Viterbo, uno dei palazzetti più ‘caldi’ dell’intera categoria, e metterà in palio punti importanti per due squadre che non hanno fatto mistero di puntare ai primi quattro posti per passare alla poule promozione. Né Spoleto, né Tuscania sono in un gran periodo di forma, entrambe hanno perso due delle ultime tre gare di campionato e i quarti di coppa Italia disputati in casa, rispettivamente contro Santa Croce e contro Siena. Per entrambe il match potrebbe rappresentare una svolta, nonostante manchino ancora diverse partite alla fine del girone. Dirigenza, staff e giocatori preferiscono non rilasciare particolari dichiarazioni alla vigilia, meglio serrare i ranghi per isolare qualsiasi pressione esterna e pensare solo al campo. Nelle facce di tutti però, si legge quella voglia di riscatto tipica di un gruppo di leoni affamati. Coach Riccardo Provvedi ha l’intera rosa a disposizione, compreso Van Berkel che era stato debilitato da un leggero attacco influenzale ormai smaltito. Ci sarà solo l’imbarazzo della scelta per il tecnico spoletino, che contro Brescia aveva visto un grandissimo primo set dei suoi prima del black-out risultato fatale. Servirà necessariamente un rendimento più continuo nell’arco della gara per mettere in difficoltà la capolista che due settimane fa aveva piegato Bergamo grazie ad una prova colossale del suo opposto a stelle e strisce Eric Mochalski (42 punti), ma che nell’ultimo turno si è fermata al cospetto dell’ammazza-grandi Cantù, anche se dopo un primo set da dimenticare, i laziali con una grande reazione erano quasi riusciti a ribaltare la gara. Il tecnico Montagnani dovrebbe schierare i suoi con Padron e Mochalski palleggiatore-opposto, Cernic e Shavrak in banda, l’ex Festi e Piscopo al centro, Bonami libero. E allora parola al campo, perché nella pallavolo conta solo quello che succede su quel rettangolo color mattone, mentre le chiacchiere e le polemiche stanno a zero. Nonostante gli ultimi risultati poco brillanti, gli spoletini mantengono in classifica un margine di cinque punti sulla quinta piazza di Gioia del Colle e di sei su Cantù, mentre la vetta dista appena due lunghezze.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 15, 2017 11:00