Una Umbertide poco continua perde a Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 5, 2017 08:00
Ercolani Matilde (attacco)

Uisp Umbertide in attacco con la schiacciatrice Matilde Ercolani

Le premesse per il sorpasso e per l’aggancio con le prime della classe della serie D femminile c’erano per la Uisp Umbertide ed erano costituite proprio dalla prova fornita nella partita di sabato scorso. Sì, perché può succedere di giocare meno bene, ma quando si gioca molto bene, come nell’ultimo set di quella partita, la circostanza non è casuale, ma frutto di qualcosa che è stato costruito e che affonda le basi sulla tecnica individuale e sulla tattica. Ed è proprio di ciò che la squadra di Gabriele Violini ha dato prova nell’avvio di partita con la Egs-Galeno Perugia, quasi un prolungamento dell’ultimo set giocato contro Trevi quattro giorni prima. La sostanza della prestazione di questa prima frazione è stata poi arricchita da quella delle avversarie; ovvero una squadra quadrata, che tra le mura amiche concede pochissimo. Nonostante qualche errore evitabile dalla linea dei nove metri, nel primo set l’attacco funziona bene per le ospiti, che mettono palloni a terra sia con l’opposta Greta Ottaviani che con la schiacciatrice Matilde Ercolani, sempre ben assistite dalla regista Martina Ubaldi, che a sua volta riesce ad incidere e a mandare avanti uno a zero la sua squadra. La reazione delle perugine nel secondo set è comprensibile, ma quello che nessuno si sarebbe aspettato è stato un considerevole calo dei terminali offensivi delle biancorosse, che ha consentito alle avversarie un consistente break senza significativi riavvicinamenti. Il punteggio potrebbe essere considerato anche troppo severo, ma è comunque la sentenza del campo per un attacco risultato al di sotto della sua media stagionale. Tuttavia la partita non è finita, perché nel terzo parziale i meccanismi ricominciano a funzionare per le umbertidesi, che si portano avanti (11-16). Sarebbe il momento di chiudere e di riportarsi sopra, ma una cattiva gestione del distacco non consente la zampata finale. Vale la pena di segnalare anche un calo di concentrazione dovuto ad un paio di episodi. Si tratta di un attacco fuori delle padrone di casa che il direttore di gara non vede e fa ripetere l’azione e di un’azione confusa al termine della quale un probabile fallo di quattro tocchi determina l’assegnazione del punto. Vibrate e corrette le proteste che, anche se giustificate, non servono a nulla, anzi possono servire all’avversario. È così che, con la complicità di qualche errore sia in seconda che in prima linea, forse dovuto alla tensione, Perugia rimonta e conquista il due ad uno. Nel quarto periodo si va avanti con estremo equilibrio, in sostanza punto a punto fino a quando il punteggio non si fa caldo. Ma probabilmente, senza che ciò costituisca una giustificazione, quando le cose non girano al meglio per la squadra ospite e quando un set o una partita si decidono solo su alcuni episodi, il campo può fare la differenza per chi gioca in casa. La ga finisce ma non è certo azzardato dire che se il livello del gioco di Umbertide fosse stato simile a quello del primo e del terzo set, le cose sarebbero potute andare diversamente. Per la classifica, poi, sarebbe stata sufficiente anche la conquista di un solo punto (non senza considerare che un set in più all’attivo può fare la differenza alla fine della regular season). La classifica, però, è ancora molto corta e le umbertidesi potranno senz’altro beneficiare dei risultati degli scontri diretti delle immediate avversarie. Poi saranno i prossimi impegni, certamente alla loro portata, a definire la classifica prima della pausa natalizia.
EGS GALENO PERUGIA – UISP UMBERTIDE = 3-1
(23-25, 25-17, 25-21, 25-21)
PERUGIA: Stacchiotti, Giannoni, Goffarelli, Narducci, Fant, Giorgetti, Anastasi (L1), Mazzasette, Sugeni (L2). N.E. – Faragnini, Nanni, Paccaduscio, Pietracconi, Stentella. All. Roberto Capitini.
UMBERTIDE: Ottaviani 18, Ercolani 13, Ubaldi M. 8, Biccheri 5, Palazzetti 2, Bianchini, Giuletti A. (L1), Governatori, Rometti. N.E. – Moretti, Ceccagnoli, Giulietti M. (L2). All. Gabriele Violini.
Arbitro: Angela Salinaro.
(fonte Uisp Umbertide)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 5, 2017 08:00