Aleksandar Atanasijevic: «Perugia brava a rimanere in vetta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 8, 2018 13:00
Atanasijevic Aleksandar (velo)

Aleksandar Atanasijevic (foto Michele Benda)

Non ha fallito il doppio impegno interno ravvicinato di inizio anno la Sir Safety Conad Perugia che continua ad essere la lepre nella superlega maschile. La vittoria su Piacenza è maturata al termine di quattro set molto intensi che hanno dimostrato le difficoltà sempre presenti nel campionato italiano. Un’affermazione sudata che ha fatto pensare a qualcuno che i block-devils non stiano attraversando il miglior momento di forma ma che, se si guardano bene le statistiche, evidenzia semmai la qualità della rivale che vale più dell’ottava piazza che occupa. Le notizie buone però arrivano anche dagli altri campi che hanno prodotto l’allungo su Modena andata a perdere un punto sul campo di Monza, avversaria dei bianconeri sabato prossimo ma solo dopo la trasferta di Milano. Archiviato il quattordicesimo successo nella massima categoria il capitano Luciano De Cecco ha fatto la sua analisi: «Di certo non siamo macchine e nello sport capita di avere alti e bassi, l’importante e riuscire vincere e da domani proviamo a migliorare quello che non ci è riuscito bene. Dobbiamo allenarci sugli aspetti su cui possiamo crescere, per esempio non innervosirci troppo quando le cose non vanno per il verso giusto, è utile rimanere tranquilli quando gli avversari attraversano un buon momento perché in una gara può accadere». Il miglior realizzatore del match, manco a dirlo, è stato l’opposto Aleksandar Atanasijevic che dopo la prestazione sbiadita di tre giorni prima ha commentato con autoironia ed un pizzico di sarcasmo: «Non ho giocato molto bene nemmeno stavolta e se gioco male vinciamo solo tre a uno. A parte gli scherzi posso fare meglio come prestazione individuale ma possiamo rendere di più anche come squadra, però è importante aver preso i tre punti per rimanere in testa alla classifica. Se non giochiamo bene e vinciamo significa che siamo davvero forti, dobbiamo alzare il ritmo e dobbiamo trovare prima le contromisure agli avversari. Se ci alleniamo bene poi giocheremo bene nelle gare che contano come le prossime finali di coppa Italia. I momenti di difficoltà sono tanti durante una partita, in quei frangenti è importante rimanere concentrati e pensare solo a quello che dobbiamo fare noi. In questa maniera abbiamo ritrovato consistenza dopo aver perso il secondo set e siamo andati a vincere. Da inizio stagione ho capito una cosa, è molto più difficile difendere il primo posto che arrivarci».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 8, 2018 13:00