Gino Sirci: «Perugia resta coi piedi per terra»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 23, 2018 13:00
Sirci Gino (applaude)

Gino Sirci (foto Michele Benda)

A metà stagione arriva il secondo obiettivo a cui ambiscono i top-team: la coppa Italia. La Sir Safety Conad Perugia sembrerebbe arrivarci da favorita avendo vinto il primo trofeo, la supercoppa italiana, ed essendo in testa al massimo campionato. Ma queste ovviamente sono solo analisi superficiali che non tengono conto di altri importanti aspetti. Su tutti il fatto che negli scontri diretti i block-devils hanno vinto con Trento e perso con Civitanova Marche e con Modena. E se la semifinale di sabato prossimo vede avversari i trentini battuti già due volte quest’anno, l’ottimismo è senza dubbio frenato dalla crescita che gli stessi rivali hanno registrato negli ultimi tempi. I dolomitici saranno i primi a raggiungere Bari, sede prescelta per l’epilogo della competizione e per l’assegnazione della coccarda tricolore, dovendo recuperare l’incontro con Castellana Grotte domani e restando poi in terra pugliese preparando l’impegno del fine settimana. Insomma, si parte con le quattro grandi sulla stessa linea di partenza e con le stesse credenziali di vittoria, coscienti più che mai che in una gara secca ogni risultato è possibile. I siti di scommesse sportive vedono però leggermente favorita Civitanova Marche su Modena (pagando la vittoria rispettivamente 2,75 e 4 volte la cifra puntata), mentre si sbilanciano molto sul pronostico di Perugia con Trento (pagando rispettivamente 2,75 e 7,50 l’importo). Detto delle previsioni degli addetti ai lavori, bisogna analizzare il momento. Guardando in casa bianconera gli uomini dell’allenatore Lorenzo Bernardi godono senza dubbio di una buona condizione, tutti gli elementi sono al meglio fisicamente e pronti a dare il loro contributo. Il timoniere dei perugini sarà domani insieme a capitan Luciano De Cecco il protagonista della conferenza stampa organizzata dal club alla vigilia dell’importante appuntamento e risponderà alle domande dei giornalisti. Nessuna preoccupazione per la prestazione non proprio brillante di domenica scorsa contro l’ultima della classifica, una partita che certamente poteva essere vinta soffrendo di meno se si guarda all’enorme divario tra le due antagoniste della superlega, ma che è arrivata al termine di un periodo con tre faticose trasferte ed un ‘esilio’ forzato dal Pala-Evangelisti a causa di un concerto musicale che ha imposto ulteriori cambiamenti nel programma settimanale di lavoro. Per l’esperienza fatta sulla sua pelle il presidente Gino Sirci oggi sa bene che nelle finali i grandi giocatori vengono fuori: «Avremo di fronte avversarie molto più esperte di noi, che sanno dare il meglio di loro in questi appuntamenti. A mio modo di vedere la favorita numero uno è Civitanova Marche che dopo la sconfitta di domenica contro Modena avrà ancor più rabbia e desiderio di vendetta. Perugia al momento ha fatto meglio delle altre ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Sabato ci aspetta una gara molto difficile contro Trento». Magari sono parole di pretattica, ma basate su argomenti reali.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 23, 2018 13:00