Perugia, mette sulla griglia Roeselare

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2018 21:10
Berger Alexander (attacco)

Sir Colussi Sicoma Perugia in attacco con lo schiacciatore Berger Alexander (foto Michele Benda)

Rosolare: cuocere a fuoco lento una vivanda, fino a ottenere una crosta dorata. Con questo metodo la Sir Sicoma Colussi Perugia ha preparato la quarta giornata del girone di champions league e poi se l’è gustata. Davvero professionali nella loro ‘cucina’ i block-devils che hanno servito tre portate da leccarsi i baffi. I ragazzi del presidente Sirci, contro una rivale che li aveva fatti penare due settimane prima, hanno palesato una grande sicurezza ed hanno avuto un atteggiamento invidiabile. La vivanda in questione è stata la Knack Roeselare e la crosta dorata l’atmosfera creatasi a bordo campo per la conquista della coccarda tricolore. Il divario è emerso prepotente tra le due squadre e la partita si è rivelata poco più di un allenamento. Durante il match ampio turnover per i padroni di casa che hanno cambiato metà del sestetto di partenza rispetto al solito, non esperimenti capricciosi, ma necessità di far rifiatare i giocatori più spremuti. Chi li ha sostituiti ha non li ha fatti rimpiangere, scansando il rischio più grande che era quello di appagamento per il trofeo conquistato domenica scorsa. Fortunatamente nessuno degli atleti bianconeri ha lasciato un centimetro ai belgi e la gara è scivolata via senza patemi. I padroni di casa, imbattuti nelle coppe, partono con Berger titolare e bruciano i primi quattro punti e poi vanno sul 7-1. A questo punto allentano la morsa i perugini e consentono ai rivali di uscire dall’impasse ma Russell (sei palle a terra) li tiene sempre a debita distanza (15-9). In regia entra Shaw e poco dopo a chiudere la diagonale c’è Andric (22-14). A chiudere ci pensa Podrascanin in primo tempo. Dopo l’inversione dei campi gli umbri tornano in campo i titolari mentre gli ospiti schierano Kindt e prendono coraggio andando a guidare col solito Tuerlynckx (10-12). Un filotto di sei punti consecutivi ristabilisce i valori con Berger sugli scudi ma si continua a combattere per via di qualche sbavatura di troppo che riporta avanti i belgi (21-22). Il turno di battuta di Russell toglie d’impaccio i locali, è il suo ace a sancire il raddoppio. Nella terza frazione il team italiano scappa (7-2). Ricci subentra a Podrascanin e Siirila ad Anzani ma il gap rimane ampio (16-10). C’è solo la gran difesa di Cesarini degna di nota, il tre a zero arriva inevitabile. I vice campioni d’Europa si qualificano così per i play-off senza affanno ed ora si preparano ai duelli europei che contano di più. Si dovranno attendere i sorteggi che ci saranno alla fine di questa fase per conoscere gli avversari con cui dovranno cimentarsi, nel frattempo ci sarà il campionato a tenerli impegnati.
SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – KNACK ROESELARE = 3-0
(25-16, 25-22, 25-17)
PERUGIA: Russell 18, Berger 14, Atanasijevic 14, Podrascanin 5, Anzani 5, De Cecco 2, Colaci (L1), Ricci 1, Shaw 1, Andric, Siirila, Cesarini (L2). N.E. – Zaytsev, Della Lunga. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
ROESELARE: Tuerlynckx 17, Coolman 6, Van de Velde 6, Verhanneman 4, Trinidad 1, Van Hirtum, Dejonckheere (L1), Kindt, Depovere, Fornes. N.E. – Konings, Orczyk, Robbe (L2). All. Emile Rousseaux e Steven Vanmedegael.
Note – Spettatori 3’035.
Durata dei set: 24’, 32’, 25’.
Arbitri – Roy Goren (ISR) e Vladimir Oleynik (RUS).
SICOMA (b.s. 12, v. 5, muri 12, errori 8).
KNACK (b.s. 9, v. 3, muri 6, errori 5).


 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2018 21:10