Perugia non fa gli sconti a Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 4, 2018 23:00
DeCecco-Anzani (muro)

Sir Safety Conad Perugia muro con Luciano De Cecco e Simone Anzani (foto Michele Benda)

I saldi cominciano il 5 gennaio ma nel giovedì della superlega maschile la Sir Safety Conad Perugia non li concede ed inizia il nuovo anno con la vittoria in uno scontro molto atteso. Il duello al vertice della quindicesima giornata stagionale disputato al Pala-Evangelisti regala uno spettacolo di altissimo livello, registrando ancora una notevole affluenza di pubblico. Esce sconfitta la Calzedonia Verona che non è riuscita a prolungare il suo momento magico contro la capolista del campionato italiano. A fare la differenza è stato l’attacco dei block-devils, il martello Russell è stato per lunghi tratti inarrestabile scavando il solco nei momenti topici di ogni set. Tra gli scaligeri da sottolineare la prova di Stern che nei fondamentali offensivi ha mostrato un grande repertorio. I padroni di casa hanno offerto una prestazione di sostanza, degna di nota quella di Andric che ha sostituito Atanasijevic non in gran serata. Ha pesato nell’economia del gioco umbro la grande capacità dei bianconeri nei fondamentali della fase-punto con battuta e muro che hanno racimolato rispettivamente la bellezza di dieci e sette punti, sovrastando nel contesto i rivali. Da sottolineare il trattamento di riguardo che i Sirmaniaci hanno riservato all’ex capitano Birarelli che per la prima volta, dopo le due stagioni perugine, si è presentato sul parquet del capoluogo con la maglia di una squadra avversaria. A molti spettatori ha fatto un certo effetto vederlo giocare contro i suoi ex compagni. Inizialmente la fase è di studio ma sul 7-7 il turno di servizio di Anzani evidenzia una certa approssimazione in seconda linea degli ospiti e decreta lo scollamento (12-7). L’attacco delle due antagoniste gira su buone percentuali ma il margine non muta ed Atanasijevic inchioda a terra l’attacco del vantaggio. Si riprende con una sola squadra in campo, quella locale, e in breve coach Grbic deve spendere entrambi i suoi time-out discrezionali (9-2). La strigliata serve agli scaligeri che in un batter d’occhio rimontano e rimettono in asse il punteggio anche grazie all’ingresso di Manavinezhad (10-10). Il secondo tentativo di fuga è prodotto dal muro che manda a più quattro ma non dura nemmeno stavolta perché Stern è in serata di grazia e ricuce lo strappo (20-19). Entrano Della Lunga e Shaw che si mettono in mostra ma gli errori provocano l’incredibile sorpasso (23-24). Allo sprint decisivo è il muro di Birarelli che impatta il conto dei set. Nella terza frazione si mette in evidenza Russell che porta avanti i suoi ma l’azione è discontinua e si torna in parità (8-8). Atanasijevic si becca qualche murata di troppo e viene sostituito da Andric (10-11). Si lotta spalla a spalla sino all’accelerazione di Zaytsev che ma ripetutamente a segno (20-16). Stavolta non ci sono distrazioni e a siglare il due ad uno è Russell (nove palle a terra). Il quarto periodo riprende con Andric confermatissimo ed il suo turno di servizio porta sul 5-1. I veneti riescono ad annullare il gap poco dopo ma poi tornano a subire gli attacchi di Andric ed Anzani e le battute velenose di De Cecco (19-15). La situazione si complica sul 20-18 e torna in campo Atanasijevic rilevando Andric che viene salutato da un’ovazione del pubblico. Perugia guadagna quattro palle-match con l’ace di Russell e poi chiude alla terza occasione con De Cecco che consegna il carbone ai veronesi. È poco il tempo per rifiatare, tra poco più di due giorni si torna in campo, domenica 7 gennaio Perugia giocherà ancora tra le mura amiche contro Piacenza, altra rivale storica che è in cerca di un posto ai play-off.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CALZEDONIA VERONA = 3-1
(25-19, 26-28, 25-18, 25-22)
PERUGIA: Russell 21, Atanasijevic 13, Zaytsev 12, Podrascanin 11, Anzani 7, De Cecco 5, Colaci (L1), Andric 9, Shaw 1, Della Lunga. N.E. – Ricci, Berger, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
VERONA: Stern 22, Birarelli 6, Pajenk 5, Jaeschke 5, Maar 3, Spirito 1, Pesaresi (L), Manavinezhad 12, Mengozzi 1, Marretta. N.E. – Paolucci, Grozdanov, Tzourits, Frigo (L2). All. Nikola Grbic e Giancarlo D’Amico.
NOTE – Spettatori 3’332.
Durata dei set: 25’, 33’, 27’, 30’.
Arbitri – Alessandro Tanasi (SR) e Gianluca Cappello (SR).
SIR CONAD (b.s. 16, v. 7, muri 10, errori 16).
CALZEDONIA (b.s. 16, v. 7, muri 8, errori 6).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 4, 2018 23:00