Silvia Tosti: «San Giustino vuole lottare per i play-off»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 17, 2018 09:00
Tosti Silvia (rete)

Silvia Tosti (foto Marco Bigozzi)

Da buon capitano della Sia Coperture San Giustino e da giocatrice esperta, quando c’è da lottare non si tira mai indietro. Anzi, è lei che trascina il gruppo. E nelle vittorie importanti, del campionato di serie B1 femminile come quella netta di sabato scorso per tre ad uno contro Trevi, c’è anche la sua mano. Quella di Silvia Tosti, che assieme alle compagne sta riportando la squadra verso i quartieri alti della classifica: «La grinta e la combattività sportiva fanno parte del mio carattere e in questo caso si trattava non soltanto di un derby, ma di una partita che contava tantissimo. Contro Trevi ci giocavamo i destini di un’intera stagione e solo un successo ci avrebbe rimesso in corsa, come è avvenuto. Dentro lo spogliatoio ci siamo guardate e abbiamo detto che questa sarebbe stata per noi la classica finale da non perdere. E con lo spirito della finale dovremo affrontare le prossime gare». Un aspetto positivo notato sabato scorso è stata la reazione avuta dopo il terzo set, quello perso, invece di accusare il colpo le altotiberine sono ripartite più determinate di prima nel chiudere il discorso. «È un segnale di crescita, l’organico è stato costruito in estate e adesso ci stiamo conoscendo meglio e amalgamando. Siamo un gruppo molto unito, che pensa e gioca di squadra, l’individualismo non esiste e questo si nota sul campo». L’organico attuale, ridotto a sole nove unità, potrebbe però rivelarsi alla lunga un handicap. «È chiaro che in allenamento il ‘sei contro sei’ non sia possibile per oggettiva mancanza di pedine. Mi auguro quindi che possano arrivare rinforzi, nonostante l’intensità che mettiamo in allenamento e sotto questo profilo il nostro tecnico merita un elogio». Intanto, questa penultima giornata ha registrato la prima sconfitta del San Lazzaro contro un Sassuolo imbattibile in casa e le sangiustinesi sono quinte, a meno due dai play-off. «La nostra era una partita da dentro o fuori e noi siamo ancora dentro. Dovevamo solo vincere e ci siamo riuscite. In casa andiamo spedite e ora dobbiamo fare altrettanto in trasferta». Il calendario ne propone ora due di fila, domenica prossima a Cesena e, dopo la pausa di metà campionato, nella prima di ritorno a Pontedera. «Dobbiamo sbloccarci e spero che la volta buona sia proprio domenica; peraltro, una vittoria piena ci permetterebbe di guadagnare un’altra posizione in classifica a spese dello stesso Cesena e poi, chi lo sa… Se siamo state in grado di battere il Trevi, significa che abbiamo le carte in regola per poter dire la nostra anche fuori casa. Basta con gli alibi, in casa come in trasferta, dobbiamo imporre gioco e personalità».
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 17, 2018 09:00