Lorenzo Bernardi: «Il segreto di Perugia è rimanere serena»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 8, 2018 11:30
Bernardi Lorenzo (incita)

il tecnico Lorenzo Bernardi incita la Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Si è rivelato per quello che era il turno infrasettimanale di superlega maschile, con la Sir Safety Conad Perugia che ha fatto un sol boccone della malcapitata Vibo Valentia, continuando a guidare solitaria la classifica. Una prestazione confortante quella dei block-devils che hanno vinto ed hanno dato spazio praticamente a tutti gli effettivi (solo Anzani non è mai entrato), dimostrando che la mentalità del gruppo è quella giusta, benché una sostanziale differenza di valore esiste con i calabresi. La capolista ha centrato l’ennesimo tre a zero ed ha incrementato il vantaggio sul terzo posto. Modena infatti ha perso a Milano ed ora si trova attardata di otto punti, Civitanova Marche invece è dietro di quattro lunghezze e lo scontro al vertice di sabato sera al Pala-Evangelisti si prospetta dunque spettacolare ma senza poter incidere sul podio del massimo campionato italiano. Il tecnico Lorenzo Bernardi è convinto della forza: «I compiti che dobbiamo svolgere non sono solo tecnico-tattici, ma anche l’atteggiamento mentale ed il rimanere concentrati serve a migliorare in gare nelle quali non c’è tutto questa motivazione come nelle partite di cartello. Arriviamo bene al big-match ma dobbiamo rimanere sereni e tranquilli come abbiamo fatto sino ad ora, senza pensare cosa succederebbe se vinciamo o se perdiamo. Non dobbiamo porci nessun altro obiettivo che giocare la nostra pallavolo». Nel dopo partita Aleksandar Atanasijevic ha detto: «Era una partita dura dal punto di vista della concentrazione, in questi tre mesi ci sono tante partite ravvicinate e bisogna mantenerla alta, sabato ci aspetta una gara contro Civitanova, saremo qui in casa nostra e ci teniamo a fare una bella partita». Anche il libero Massimo Colaci si è detto contento: «Queste sono gare da vincere da tre punti se vogliamo arrivare primi. Lo abbiamo fatto gestendo bene la partita ed anche le forze. Direi quindi che meglio di così non poteva andare». In casa perugina sono tutti consapevoli della propria forza, anche se nessuno vuole permettersi il lusso di rilassarsi. Lo schiacciatore Ivan Zaytsev non è del tutto soddisfatto: «Ho faticato un po’ in ricezione e non sono proprio contento ma l’importante era conquistare i tre punti e lo abbiamo fatto, tutto sommato una serata positiva. Sto bene e sono pronto allo scontro di sabato che spero sarà una spettacolare. La squadra è in fiducia e si trova ad occhi chiusi ma questo è anche pericoloso perché è diverso tempo che non sbattiamo la testa e dunque contro i marchigiani dobbiamo ricordarci di avere la cattiveria per andare sempre su tutti i palloni». A chiudere la carrellata di commenti è il presidente Gino Sirci: «Stiamo regalando un bello spettacolo ai nostri tifosi. Ci godiamo questo bellissimo momento perché non è mai successo nella storia che Perugia fosse prima». Aggiungiamo non è mai successo con una squadra maschile poiché nel femminile la Sirio Perugia in vetta ci è stata diverse volte, e di titoli ne ha vinti parecchi. Nella speranza che sia cominciato per i bianconeri un ciclo di altrettanto successo.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 8, 2018 11:30