Luca Monti: «Spoleto avrebbe meritato i tre punti»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 26, 2018 11:00
Monti Luca (sorride)

Luca Monti (foto Cristian Sordini)

Mastica amaro la Monini Spoleto che ha vinto solo al tie-break nella gara di serie A2 maschile a Grottazzolina, perché nei primi due set ha avuto davvero in pugno la gara. Tutto funzionava alla perfezione, ma cosa sia successo nel terzo set è la domanda che assilla il tecnico Luca Monti: «Per la pallavolo che abbiamo espresso nei primi due set l’epilogo naturale sarebbe stato il tre a zero, poi qualcosa si è rotto. Bravi i nostri avversari che nella seconda parte di gara hanno difeso tutto con grande cuore, ma noi eravamo completamente bloccati dal punto di vista psicologico. Dobbiamo capire e raschiare nella testa dei giocatori, questi ragazzi si allenano con grande qualità e intensità, non posso rimproverargli nulla da questo punto di vista, ma in un momento in cui non c’è pressione da parte della società ci stiamo facendo del male da soli. Certo, una cosa positiva c’è. Finalmente è arrivata la prima vittoria della pool A, ma da qui in poi dobbiamo assolutamente creare certezze. Abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari anche con le prime della classe, più che nel lavoro quotidiano in palestra il salto di qualità che adesso dobbiamo fare sta nella testa dei giocatori». Non è il momento di guardare la classifica secondo l’allenatore oleario che spiega il suo punto di vista. «Per la prima volta da quando alleno non mi metto a guardare la classifica dopo ogni giornata. I passaggi che dobbiamo fare non c’entrano con i punti che abbiamo, ma serviranno a farci trovare pronti quando la singola gara avrà un peso specifico diverso, che sia dai quarti finale o dagli ottavi». Infine, arriva l’elogio al giovane Nicolò Katalan, entrato in campo per sostituire Cubito e subito protagonista con un muro vincente. «Voglio fare i complimenti a Katalan a dispetto della sua giovane età ha dimostrato lucidità e freddezza, peccato sia stato messo subito kappao da una distorsione alla caviglia, altrimenti avrebbe terminato in campo la gara». Il dato che salta subito all’occhio sono i muri, ventuno quelli della Monini (sette per Zamagni e cinque per Cubito) contro i due marchigiani. Spoleto ha anche attaccato meglio degli avversari. La squadra tornerà al lavoro martedì con una doppia seduta di allenamento in cui si comincerà a preparare l’importantissimo appuntamento contro Siena in programma domenica prossima in trasferta. I toscani hanno vinto lo scontro diretto per la quinta piazza contro Brescia e ora sono a più quattro sulla Monini, che dovrà provare a vincere per tenere aperte le speranze di qualificazione diretta ai quarti di finale.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 26, 2018 11:00