Luciano De Cecco: «Perugia continua, espugnato Trento»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 5, 2018 13:00
De Cecco Luciano (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in azione con il regista Luciano De Cecco che attacca di prima intenzione (foto Michele Benda)

Quella vista domenica è una Sir Safety Conad Perugia da impazzire, una squadra che non si ferma davanti a nulla e come un bulldozer spiana la strada davanti a sé rullando qualsiasi avversaria. È così che è stato sbriciolato un altro macigno, quello di un Pala-Trento che pareva stregato. I block-devils ci sono riusciti anche se non hanno giocato la loro miglior pallavolo. Lo conferma il tecnico Lorenzo Bernardi: «Abbiamo giocato male nella fase di contrattacco sprecando tanti palloni con giocatori che di solito non hanno questi tipi di problemi. Ogni volta che potevamo allontanarci sbagliavamo dando a Trento la possibilità di stare a contatto. Non possiamo pensare di accontentarci di questo livello di gioco. Se vogliamo ambire a qualcosa di più importante dobbiamo migliorarci continuamente. Ai ragazzi va comunque dato il merito di non aver mai perso la concentrazione nei momenti decisivi. Credo che questa sia una sorta di consacrazione per la squadra. Questa rappresenta una grande prova di maturità da parte nostra, non abbiamo offerto la nostra miglior pallavolo, ma essere riusciti a portare via da un palazzetto difficile i tre punti è per noi motivo di grande soddisfazione. Ovviamente abbiamo trovato una squadra diversa rispetto a sabato ma era normale attendersela. Ad ogni modo, Trento è pur sempre una formazione di primo livello e questa vittoria vale doppio. Siamo stati bravi a tenere la giusta concentrazione e questo ha fatto la differenza». Nel dettaglio di una prova comunque a senso unico risalta ancora la prova dell’opposto Alexander Atanasijevic che è stato premiato come mvp del match: «Stiamo andando bene ma quello che conta saranno i play-off. È importante ora restare al primo posto per il fattore campo e poi alzare il nostro livello di gioco per i quarti di finale, le semifinali e la finale». I bianconeri mantengono il vantaggio sulle dirette inseguitrici, lanciando un segnale forte ed inequivocabile. Giustificata l’euforia dei tifosi che con vedono puntellato ulteriormente il primato in classifica. L’ex di turno Massimo Colaci pur tenendo alta la guardia si mostra ottimista: «Credo che la differenza l’abbia fatta la nostra mentalità questa squadra è cresciuta in maniera esponenziale, soprattutto a livello di testa. Nei momenti difficili non ci siamo disuniti ed abbiamo saputo reagire. Questa è una vittoria meritata ed importantissima. Le nostre inseguitrici non rallentano ed era fondamentale vincere oggi, in un campo difficile, che conosco molto bene. In questo periodo stiamo giocando bene, ed normale che vincere aiuti a vincere. Ci permette di acquisire sempre più convinzione nei nostri mezzi, preparando al meglio le partite. La vittoria e la miglior medicina per affrontare un campionato così difficile come questa superlega». Chi ha motivazioni maggiori per essere felice è il regista Luciano De Cecco che confessa: «Non è mai facile vincere a Trento, questa per me è la prima volta da quando sono a Perugia. Abbiamo dimostrato maggior continuità nel gioco, imponendo la nostra forza fin dall’inizio. È senza dubbio una vittoria meritata e che ci godiamo appieno. Sapevamo delle loro difficoltà e siamo stati bravi a sfruttarle, ma resto convinto che Trento sia molto di più di quanto ha fatto vedere in questo match ed in coppa Italia. Ai play-off sarà un cliente molto più scomodo». Il tempo è sempre tiranno, mercoledì si torna in campo per affrontare Vibo Valentia tra le mura amiche, i perugini devono preparare la ventunesima sfida di campionato.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 5, 2018 13:00