Perugia ancora padrona con Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 28, 2018 22:18
Anzani-Russell (muro)

Sir Safety Conad Perugia muro con Simone Anzani e Aaron Russell (foto Michele Benda)

La Sir Sicoma Colussi Perugia chiude al primo posto il proprio girone e si mantiene senza macchie nella champions league contro una indecifrabile Cucine Lube Civitanova. Rispetto alla gara dell’andata c’era molto meno stress, ma il coach Bernardi aveva detto alla vigilia che sarebbe stata partita vera. Le dichiarazioni d’intento non sono state tradite e, con poco spazio riservato alle riserve, non si sono lesinate energie. Un disciplinato turn-over ha caratterizzato il match disputato al di là degli Appennini, con la solita vetrina riservata a Berger e Shaw. A conti fatti la decisione di mandare in campo i titolari era la cosa migliore da fare per cancellare la delusione della sconfitta di Modena e per dare la possibilità di giocare una partita di alto livello ai block-devils che si avvicinano ai play-off, sia sul fronte nazionale che europeo. Per entrare nel merito della cronaca bisogna sottolineare di come l’inizio della partita sia stato caratterizzato da tensione (4-1). Un avvio nel quale gli ospiti hanno faticato a trovare le misure in attacco, ma poi gli affondi di Zaytsev ed Atanasijevic hanno invertito la tendenza (13-17). Nella parte finale i micidiali attacchi di Sokolov (dieci ne vanno a tera nel set d’apertura) e qualche incertezza ospite hanno operato il sorpasso ed assicurato il primo vantaggio ai padroni di casa (21-20). Nello sprint vissuto a colpi di challenge (video check), è il muro di Podrascanin ad incassare il vantaggio. Al cambio di campo gli umbri sono ripartiti avanti, ma sul 5-6 puntuale è arrivata la risposta di Sokolov che ha permesso il rovesciamento (11-9). L’avanzamento spalla a spalla è proseguita per tutto il tempo con Russell ficcante dalla battuta (due ace), la mossa azzeccata è stata l’inserimento di Berger che ha murato Sokolov procurando due palle-set (22-24), ci ha pensato Atanasijevic al secondo tentativo a castigare i padroni di casa rincarando la dose. Il terzo parziale è stato vissuto subito incanalato sui binari perugini (6-9). L’ingresso di Kovar è coinciso con l’allungo risoluto degli uomini in maglia rossa che hanno sfriuttato le attente difese per neutralizzare il nemico (7-14). Nel momento di confusione altrui è arrivata qualche leggerezza perugina che ha evitato di aumentare la spaccatura e, anzi, avvicinato notevolmente nel punteggio (17-19). Qui è mancata la zampata del kappao e con Sokolov al servizio si è rovesciato il punteggio (24-23). Recuperata la palla ed annullato qualche set-point è stato De Cecco dai nove metri a creare i presupposti per la vittoria arrivata su errore di Sokolov. Ed ora tutti in attesa di conoscere la sede delle final four continentali che si giocheranno a fine aprile.CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA = 0-3
(24-26, 23-25, 25-27)
CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 25, Juantorena 9, Sander 5, Stankovic 5, Candellaro 4, Christenson, Grebennikov (L1), Kovar 5, Cester 2, Zhukouski. N.E. – Casadei, Milan, Marchisio (L2). All. Giampaolo Medei e Marco Camperi.
PERUGIA: Atanasijevic 16, Zaytsev 13, Russell 12, Podrascanin 10, Anzani 7, De Cecco, Colaci (L), Berger 1, Shaw. N.E. – Ricci, Della Lunga, Andric, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 3’385.
Durata dei set: 34’, 29’, 32’.
Arbitri: Vladimir Simonovic (SRB) e Juraj Mokry (SVK).
LUBE (b.s. 10, v. 5, muri 10, errori 9).
SIR (b.s. 12, v. 5, muri 6, errori 3).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 28, 2018 22:18