Russell e Shaw, la spinta americana di Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 16, 2018 17:30
Russell-Shaw

Aaron Russell e James Shaw (foto Michele Benda)

Nella tradizionale conferenza stampa del venerdì la Sir Safety Conad Perugia ha celebrato l’ennesimo successo della stagione, stavolta in champions league, e guardato al prossimo appuntamento. La parola è stata data ai due giocatori americani dei block-devils. Il palleggiatore James Shaw ha detto: «Ho saputo di essere titolare due giorni prima di giocare durante la visione dei filmati della squadra avversaria ed ero pronto a scendere in campo. Siamo contenti della vittoria contro Istanbul, stiamo guardando avanti per la prossima partita, quando entro in campo per me è sempre una gioia. In Italia la pallavolo è speciale rispetto al nostro volley universitario, la superlega è il top level della disciplina nel mondo, giocare in un top team come Perugia è importante, ma io voglio pensare settimana dopo settimana. Stiamo lavorando per migliorare, coach Bernardi è bravo, io sono figlio di un allenatore e vedo la sua qualità tecnica». Anche lo schiacciatore Aaron Russell ha avuto un pensiero positivo: «Vorrei essere un giocatore determinante per la squadra, qualche volta anche Atanasijevic ha bisogno di supporto e faccio del mio meglio per prendermi le mie responsabilità. Domenica giochiamo a Castellana Grotte che è attardata ma ha vinto contro Civitanova Marche e quindi non deve essere sottovalutata, ci prepariamo al meglio. Mercoledì prossimo giocheremo in casa contro Latina, ancora è lontano l’appuntamento e avremo tempo per pensarci, ci farà piacere ritrovare il nostro amico e connazionale Shoji. La pallavolo è cresciuta negli Usa ma sport come baseball, basket o football americano sono molto più avanti, c’è bisogno di tempo per arrivare ad avere un campionato professionistico ma qualcosa si sta muovendo. In Italia i tifosi mettono pressione negli Stati Uniti il pubblico applaude e fa rumore solo dopo la fine di un punto, non siamo abituati ad avere fischi prima della battuta ma questo porta anche tanta energia».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 16, 2018 17:30