Spoleto, il sogno s’infrange al tie-break contro Roma

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 18, 2018 21:00
Mariano Romolo (attacco)

Monini Spoleto in attacco con lo schiacciatore Romolo Mariano (foto Michele Benda)

L’impresa era ardua per una Monini Spoleto in apparente crisi di risultati, ma in questa serie A2 maschile non c’è nulla di impossibile e al Pala-Rota c’è mancato poco che si compiesse il miracolo sportivo. Gli oleari si sono trasformati davanti al loro pubblico e hanno messo in crisi la capolista Ceramica Scarabeo Gcf Roma con gli attacchi letali di Raic ed i muri di Galliani, ma alla fine qualche difesa in più degli ospiti è valsa la vittoria. I gialloblu comunque ci hanno messo il cuore, dimostrando di essere capaci di grandi prestazioni e di potersela giocare sino in fondo questa stagione. Al fischio d’inizio i padroni di casa schierano di banda la coppia Mariano -Galliani, preferendoli a Bertoli. L’avvio è buono con Mariano e Galliani infallibili a rete (10-7). Le giocate di Raic in contrattacco e a muro producono l’ulteriore strappo (14-8). L’efficacia dei laziali è minore perché il muro gialloblu tocca tutti i palloni e la difesa ha buon gioco impedendo ai capitolini di rientrare (19-11). Nessun altro sussulto sino al muro di Galliani (sei punti personali e 80% offensivo) che vale il vantaggio. Dopo l’inversione dei campi non cambia il copione, è Mariano a spingere i padroni di casa con recuperi prodigiosi e soluzioni vincenti in prima linea (11-6). La riscossa parte da Padura Diaz che si esalta tanto a rete quanto dai nove metri, ed è un suo ace a rimettere in asse il punteggio sul 16-16. Il clima s’infiamma al Pala-Rota e gli oleari trovano il break ma i romani restano in agguato e poco dopo Snippe rimette tutto in discussione (22-22). Allo sprint ci sono occasioni per chiudere da ambo le parti, a decidere è Raic (otto colpi vincenti) che guadagna la seconda palla-set e poi trova l’ace del due a zero. Il terzo periodo è sbloccato dal servizio ospite che con Padura Diaz e Snippe torna a far sentire la sua voce (5-10). Gli spoletini corrono ai ripari inserendo Bertoli, Agostini e Costanzi e cominciano il recupero, un muro ed un ace di quest’ultimo accorciano le distanze (13-14). Le energie ulteriori vengono a mancare e i romani incidono al centro con Pollock riguadagnando un margine di sicurezza (18-21). La gara si riapre con il punto di Franceschini che accorcia. La quarta frazione parte bene per i locali con Raic a menare le danze (12-8). Qui avviene il cambio di marcia degli ospiti che con Snippe da fondo campo piazzano la serie terribile che capovolge (14-16). Gli ingressi di Bertoli e Cubito portano nuova linfa nel duello che si sposta sul piano nervoso e gli spoletini impattano (20-20). Nel finale però Padura Diaz non sbaglia e rimanda il verdetto. Al tie-break si ritrova la Monini che parte col piede giusto grazie a Zamagni (5-2). I nervi sono a fior di pelle e le inutili proteste di Raic dopo un punto provocano un cartellino rosso (6-5). Si avanza spalla a spalla sino al 12-12. A crederci di più è Roma che dimostra di essere capolista non a caso ed espugna il Pala-Rota.
MONINI SPOLETO – CERAMICA SCARABEO GCF ROMA = 2-3
(25-16, 27-25, 21-25, 22-25, 13-15)
SPOLETO: Raic 28, Galliani 21, Zamagni 11, Mariano 8, Van Berkel 4, Corvetta 1, Bari (L1), Bertoli 4, Costanzi 3, Cubito, Agostini. N.E. – Segoni, Katalan, Di Renzo (L2). All. Luca Monti e Marco Lionetti.
ROMA: Padura Diaz 23, Snippe 20, Tiozzo 13, Pollock 12, Franceschini 7, Zoppellari 3, Romiti (L1), Rau, Sacripanti, Fantini, Saturnino. N.E. – Losco. All. Alessandro Spanakis e Matteo Pastore.
Arbitri: Alessandro Pietro Cavalieri (CZ) e Giovanni Giorgianni (ME).
MONINI (b.s. 16, v. 4, muri 12, errori 12).
SCARABEO (b.s. 16, v. 7, muri 9, errori 12).


 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 18, 2018 21:00