Una Perugia rimaneggiata regola Istanbul

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 15, 2018 22:40
Anzani-Berger (muro)

Sir Sicoma Colussi Perugia a muro con Simone Anzani ed Alexander Berger (foto Michele Benda)

La Sir Sicoma Colussi Perugia conferma il suo stato di grazia sconfigendo la Fenerbahce Sk Istanbul nella quinta giornata della champions league maschile. Tra le mura amiche la squadra coordinata dal presidente Sirci gioca una buona gara e continua ad essere protagonista nel torneo continentale. I turchi tengono fede al ruolo di comprimari, svolgono il loro bravo compito, ma cedono strada agli italiani. I bianconeri si sono rivelati di livello superiore incontrando seri ostacoli solo quando hanno allentato la morsa, e tutto ciò malgrado l’importante assenza di capitan De Cecco rientrato per qualche giorno in Argentina con la dispensa della sua società sportiva. Nell’importante giovedì di coppa non è mancato il pubblico che si è stretto attorno alle suoi beniamini per affrontare gli avversari e conservare il primo posto della classiica. Una esibizione di forza, tecnica e tattica che pone in evidenza il collettivo umbro, sempre leader del proprio girone. Nel quadrato ospite c’è tanta buona volontà, ma contro i perugini di questi tempi è davvero difficile spuntarla. A guidare in regia i padroni di casa è Shaw, mentre l’attacco del tandem Atanasijevic – Berger garantisce punti e varietà di gioco. Non bastasse, il servizio dei perugini amplifica le difficoltà altrui, la difesa guidata dal libero Colaci, e aiutata dal muro, fa miracoli. Perugia scherza al gatto col topo, specie nel primo set quando lascia inizialmente spazio ai rivali (7-10), consentendo al volenterosa Toy di graffiare (17-19), unico vero pericolo per il sestetto di casa. Nel finale però Atanasijevic punisce ripetutamente e Berger confeziona l’uno a zero. Nel secondo periodo i bianconeri tolgono il piede dal freno, con la battuta di Russell ed i muri di Berger vanno a comandare (12-6), a dominare la scena è Atanasijevic che chiude otto palle a terra (88% in attacco) e sigla anche il raddoppio. Il terzo frangente invece vede partire forte Quesque, ma è l’uscita per un fastidio alla parte posteriore del ginocchio sinistro di Colaci a preoccupare (5-9). Cesarini lo sostituisce bene e Berger rimette in asse (12-12). Istanbul però non demorde, con Unver in grande spolvero e grazie ad undici errori altrui, si riporta avanti (20-24), è Toy a prolungare la contesa. Il quarto periodo evidenzia l’autorità di Russell (11-7). La gestione di Shaw si è rivelata sicura ed ha mantenuto il gap (19-15). Tutto facile sino alla chiusura firmata da Atanasijevic.
SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – FENERBAHCE SK ISTANBUL = 3-1
(25-22, 25-12, 20-25, 25-18)
PERUGIA: Atanasijevic 28, Berger 13, Russell 11, Podrascanin 9, Shaw 3, Anzani 1, Colaci (L1), Ricci 3, Della Lunga, Siirila, Cesarini (L2). N.E. – Zaytsev, Andric. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
ISTANBUL: Toy 16, Quesque 9, Akdeniz 9, Sket 2, Tekeli 3, Yatgin 3, Karatas (L1), Unver 7, , Karasu 1, Hazirol (L2). N.E. – Keskin, Gladyr, Ondes, Buyukgoz. All. Veljko Basic e Kerem Eryilmaz.
NOTE – Spettatori 2’823.
Durata dei set: 29’, 25’, 27’, 26’.
Arbitri – Nikolai Knizhnikov (RUS) e Pawel Burkiewicz (POL).
SIR SICOMA (b.s. 15, v. 8, muri 10, errori 12).
FENERBAHCE (b.s. 8, v. 4, muri 9, errori 19).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 15, 2018 22:40