È una Perugia più solida con Aaron Russell

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 23, 2018 11:00
Russell Aaron (inizio)

Aaron Russell (foto Michele Benda)

Riscattare la prova di gara-due è l’imperativo che si ripete in casa Sir Safety Conad Perugia. Il risveglio dal sogno tricolore è stato brusco. Perugia non ha cercato giustificazioni per la sconfitta di Ravenna ma appare chiaro che gli equilibri non possono essersi alterati in questa maniera. Tra i successi netti della stagione regolare e le faticose prestazioni della post season la differenza è troppa per essere spiegata dal punto di vista tecnico. Nel primo appuntamento i block-devils se la sono cavata con qualche guizzo di classe, nella seconda non hanno fatto altrettanto, forse avevano già pensato di essere in semifinale. Qualche errore di troppo ha causato una disfatta imprevista che ha senza dubbio messo in evidenza anche la qualità dei romagnoli, ma il duello tra prima ed ottava del campionato non può avere esito diverso da quello atteso. Il ritorno in campo dello schiacciatore statunitense Aaron Russell potrebbe servire a restituire tranquillità e soprattutto fluidità alla manovra bianconera che con lui in campo ha sostenuto un rodaggio sicuramente migliore. Non che l’austriaco Alexander Berger abbia demeritato, tutt’altro, ma è logico che alcuni meccanismi di squadra siano meno oliati e più instabili. A tutto ciò va aggiunto che gli avversari hanno azzeccato due prove di grande sostanza e dunque ecco spiegato l’impegnativo confronto che ne è emerso. I tifosi sono ancora sorpresi e temono per lo spareggio di domenica ma gli addetti ai lavori non hanno dubbi, la serie si concluderà come da pronostico. Tutto ciò potrebbe comunque avere un risvolto positivo, permettendo al club di fare un ulteriore incasso visto che per lo spareggio dei quarti di finale il Pala-Evangelisti sarà affollato più delle volte precedenti. A livello tecnico l’allenatore Lorenzo Bernardi avrà invece la possibilità di affinare ulteriormente la sua squadra, non facendogli perdere quel ritmo partita a lui tanto caro. La sfida si annuncia davvero infuocata, una partita vera che servirà a verificare la tenuta mentale di un gruppo che sino ad ora ha avuto pochissime esitazioni nell’arco dei sei mesi di competizioni svolte. Quello di gara-tre sarà il quinto incontro ufficiale della stagione tra le due formazioni con un bilancio in favore degli umbri che ne hanno vinti tre e perso uno. Nel frattempo la Lega ha emesso il calendario del turno successivo ed in semifinale le due squadre che usciranno dalla ‘bella’ si affronteranno nella prima gara della serie giovedì 29 marzo, Perugia e Ravenna lottano per sfidare chi passa tra Trento e Verona.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 23, 2018 11:00