Gino Sirci: «Perugia ha dimostrato carattere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 1, 2018 10:00
Sirci Gino (baci)

Gino Sirci (foto Michele Benda)

Primato ed imbattibilità in Europa e nelle coppe per la Sir Sicoma Colussi Perugia che chiude la fase a gironi della champions league nella maniera migliore, rifilando un sonoro tre a zero alla nemica giurata Civitanova Marche. Ci sono bestie nere e bestie nere, di certo i marchigiani soffrono i block-devils quanto questi ultimi soffrono Modena. Se fino al 2015 i confronti diretti propendevano per la ben più blasonata rivale che aveva un bilancio di dieci vittorie e solo tre sconfitte (tutte al tie-break), negli ultimi due anni la situazione è cambiata radicalmente e su quattordici confronti gli umbri ne hanno fatti propri dieci. Nella stagione attuale sono cinque successi ed una sola sconfitta, a dimostrazione che in questo duello una certa differenza di valori esiste. Il risultato del turno infrasettimanale ha mandato in estasi il presidente Gino Sirci che ha commentato così: «Non mi aspettavo francamente una vittoria così netta, sono molto contento perché abbiamo battuto bene e perché abbiamo avuto freddezza in quel finale al cardiopalma. Abbiamo dimostrato grande carattere e disputato una bella prestazione in ricezione, bravi tutti. Perugia regna anche a Civitanova Marche. Fino ad ora abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi possibili. La squadra è soddisfacente, fino ad ora è andata bene, speriamo di regalarci altre gioie». I duecento Sirmaniaci al seguito nella trasferta hanno avuto ragione di festeggiare il primo tre a zero della propria squadra in trasferta contro i cucinieri, anche questo un tabù che è caduto, ma i giocatori sanno che la posta in palio sarà molto più alta nelle prossime settimane e tengono i piedi per terra. Ha stemperato gli entusiasmi a fine gara l’opposto Aleksandar Atanasijevic: «Siamo certamente molto felici per la vittoria. Non credo che in questo momento della stagione serve dire chi sia più forte tra noi e loro, ma vincere è sempre bello. Questa gara non contava molto, dobbiamo pensare ad alzare il livello di gioco perché secondo me siamo calati ultimamente». Ha fatto autocritica anche il centrale Marko Podrascanin: «Non è stata una grande partita in quanto entrambe le squadre hanno commesso troppi errori. Il risultato è stato molto importante per noi, in primo luogo perché abbiamo ottenuto il primo posto nel girone con sei successi su sei gare disputate, e in secondo luogo perché una vittoria sul campo dei campioni d’Italia ci fornisce energia mentale per il resto della stagione». Deciso a mantenere una certa prudenza il centrale Simone Anzani: «Questa sfida sta diventando la telenovela di questa stagione, siamo già la sesta sfida contro i civitanovesi. Noi ci tenevamo a vincere, a livello morale ci fa comodo, però sappiamo che loro sono più di così. Nel terzo parziale siamo ci siamo distratti dilapidando un vantaggio di sei punti e abbiamo rischiato di compromettere il set e la partita. Dobbiamo lavorare per non avere questi cali. Dopo l’ultima di campionato inizieranno play-off, sarà un altro campionato sia sul fronte nazionale e sia su quello continentale».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 1, 2018 10:00