Lorenzo Bernardi: «Perugia ha giocato con personalità»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 14, 2018 12:00
Bernardi Lorenzo (tuta)

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

Rimane imbattuta la Sir Sicoma Colussi Perugia nella champions league e in generale nelle coppe. La nona affermazione stagionale consecutiva in campo continentale ha messo in evidenza le qualità di un collettivo che mentalmente è forte. Ciò è stato dimostrato una volta di più ad Ankara, in trasferta contro una formazione di ottima qualità e senza schierare ancora una pedina preziosa del calibro dello schiacciatore statunitense Aaron Russell. Nella vittoria in tre set non c’è mai stata l’impressione che i block-devils fossero in difficoltà, nemmeno in quel terzo set dove i turchi, sospinti da tremila tifosi, hanno tirato fuori tutto il loro orgoglio. La solidità degli umbri è emersa ai vantaggi frantumando con autorità ogni illusione degli stranieri. Il tecnico Lorenzo Bernardi ha commentato così: «Sicuramente è una vittoria molto importante, un bel tre a zero fuori casa che ci dà buone possibilità nel match di ritorno. I ragazzi hanno disputato una partita importante contro una squadra che annovera ottimi elementi ed ottime individualità soprattutto al servizio. Siamo stati bravi a limitare gli ace di Hernandez ed Hierrezuelo ed in generale è stato un match giocato molto bene e con grande personalità da tutta la squadra. Anche nel terzo set, quando loro erano avanti di tre punti, i ragazzi sono rimasti sempre in partita chiudendo meritatamente tre a zero». In effetti l’affermazione netta ora consente per la gara di ritorno in programma mercoledì 21 marzo di avere due vantaggi, la prima è di poter contare sul calore del Pala-Evangelisti, la seconda è che basterà conquistare due set per ottenere la qualificazione ai quarti di finale. Nel caso in cui i bianconeri dovessero perdere tre a zero oppure tre ad uno allora sarà il golden set a decidere chi passa il turno. Il tecnico dei turchi Slobodan Kovac ha ammesso la sconfitta senza fare drammi: «Abbiamo giocato contro una delle migliori squadre del mondo perché tutti i loro giocatori sono estremamente forti. Abbiamo iniziato ad avere problemi con il nostro gioco fin dall’inizio della partita; abbiamo cercato di ottenere qualcosa di più nel terzo set, soprattutto mettendo più pressione con il nostro servizio, ma non siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo. Congratulazioni a Perugia, cercheremo di giocare meglio la prossima settimana in Italia». Una bella ipoteca sul passaggio del turno i perugini l’hanno messa, ancora è ovviamente prematuro pensare ai quarti di finale ma un occhio stasera a Maaseik – Novosibirsk certamente verrà dato. Oggi gioco forza sarà una giornata di riposo e da domani si comincerà a pensare alla gara dei play-off di superlega in programma domenica a Ravenna.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 14, 2018 12:00