Perugia cerca la benedizione a Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 31, 2018 09:00
Diatec Trentino e Sir Safety Conad Perugia

Diatec Trentino e Sir Safety Conad Perugia alla presentazione prima della partita di superlega maschile (foto Michele Benda)

La Pasqua apre le porte ai play-off scudetto. Dopo la via Crucis costituita da gara-uno la Sir Safety Conad Perugia riprende la sua ascesa al monte Golgota del campionato sulla cui cima si trova lo scudetto. È la sesta volta consecutiva che il club bianconero partecipa agli spareggi per il tricolore, per la quinta volta arriva a questa fase. La semifinale ha sempre costituito un ostacolo enorme per le ambizioni bianconere quando ha trovato dalla parte opposta la Diatec Trentino, infatti, solo nelle due occasioni in cui le rivali erano altre i block-devils sono riusciti ad andare più avanti. Negli scontri della post season contro i dolomitici ha sempre fatto la differenza il fattore campo, con gli umbri che per due volte sono arrivati alla bella perdendo lontano da casa. Adesso il vantaggio del campo ce l’hanno i perugini, ma violare la tana nemica sarebbe un gran segnale di forza e consentirebbe di evitare un calvario. L’occasione è perciò ghiotta e lo sanno bene i Sirmaniaci che in duecento si preparano ad affrontare il viaggio. Andare sul due a zero contro coloro che hanno sempre negato la gioia nel finale di stagione significherebbe ipotecare la conquista della terza finale scudetto. Chi vince per prima tre gare sarà protagonista dell’epilogo nazionale. La dirigenza del club umbro tiene i piedi per terra, la strada da fare è ancora tanta, le condizioni fisiche della squadra non sembrano al top, e lo staff tecnico si preoccupa delle strategie migliori da adottare. Di certo i padroni di casa allenati da Angelo Lorenzetti non resteranno a guardare e c’è da credere che i battitori in salto Kovacevic, Lanza e Vettori tenteranno di mettere in difficoltà i rivali forzando molto. Il vigilato speciale sarà come sempre il regista Simone Giannelli, elemento capace di imprimere rapidità ed imprevedibilità al gioco dei trentini. Malgrado le cinque vittorie stagionali nei confronti diretti gli ospiti diretti da coach Lorenzo Bernardi non abbassano la tensione agonistica, ben sapendo che può sopperire alle lacune atletiche e tecniche che si possono manifestare. Sarà compito preciso della ricezione tenere alto il rendimento, in questo fondamentale il faro illuminante è il libero Massimo Colaci, per sette anni protagonista con la maglia avversaria, che dice: «Trento ha un organico forte, ha avuto problemi a trovare i giusti equilibri all’inizio della stagione avendo cambiato tanto. Ma quella di ora è la vera Trento e ci farà sudare fino alla fine. Domenica sarà molto dura, il fattore campo nei play-off conta. Ma noi cerchiamo sempre di imporre il nostro gioco e di vincere su tutti i campi e ci proveremo». Altro ex di turno è lo schiacciatore Dore Della Lunga che afferma: «Trento ha giocato bene, sicuramente molto meglio delle altre volte in cui lo abbiamo incontrato quest’anno, dimostrando di essere cresciuta molto. L’abbiamo vinta sui nervi e secondo me da qui in avanti spesso saranno gli aspetti caratteriali a decidere nei play-off. Il fattore campo l’anno scorso abbiamo visto che era un aspetto importante. Quest’anno siamo stati bravi a vincere anche da loro e domenica vogliamo riprovarci. A Trento non è semplice per nessuno e non sarà semplice per noi però ci proviamo». Il bilancio degli scontri diretti è ancora prerogativa dei trentini che nei ventisei confronti hanno prevalso quattordici volte ed ora contano sull’apporto del proprio pubblico per aumentare il divario e riequilibrare la serie. A caccia di un altro record è il centrale Marko Podrascanin che conquistando un punto taglierebbe il traguardo dei cinquecento nei soli play-off, il centrale Simone Anzani invece è a tre punti dal traguardo dei duecento. Come sempre la partita sarà visibile in diretta streaming sul web attraverso il portale Sportube.tv mentre la cronaca potrà essere seguita sulle frequenze di Umbria Radio. I direttori di gara dell’incontro saranno Armando Simbari (MI) e Roberto Boris (PV). Trento: Giannelli – Vettori, Carbonera – Kozamernik, Kovacevic – Lanza, De Pandis (L). Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Podrascanin – Anzani, Zaytsev – Berger, Colaci (L).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 31, 2018 09:00