Perugia in casa non vuole fare sconti ad Ankara

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2018 11:00
Zaytsev Ivan (tuta)

Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

È comparsa una moderata preoccupazione in casa della Sir Sicoma Colussi Perugia che si accinge ad avvicinare i traguardi importanti. Un paio di mesi separano i bianconeri del presidente Gino Sirci dalle finali che contano, ma per arrivare a disputare l’epilogo delle competizioni più importanti sul fronte nazionale e continentale ci sono degli ostacoli da superare. Mai prima d’ora è balenata l’idea che la stagione potesse terminare in anticipo, la sconfitta di domenica a Ravenna è come una sveglia che è suonata prima del tempo e che ha interrotto un bel sogno. Adesso per i block-devils ci sono due gare ravvicinate da vincere per scacciare i fantasmi, due partite che sono come una colazione sostanziosa da consumare per prepararsi ad una giornata lavorativa faticosa. Mercoledì 21 marzo (ore 20,30) si disputa la gara di ritorno degli ottavi di finale di champions league contro la Halkbank Ankara, uno scoglio che non dovrebbe essere troppo difficile da superare vista l’affermazione di una settimana fa in terra turca. Ma il successo esterno in tre set non permette rilassamenti di sorta perché la formula della coppa europea impone di vincere almeno due set. Nel caso in cui gli stranieri dovessero violare il Pala-Evangelisti per tre a zero oppure per tre ad uno, si disputerebbe il golden-set. È evidente dunque che la concentrazione sia altissima tra gli uomini del coach Lorenzo Bernardi che a questo punto non può più concedere riposo agli atleti più spremuti per cercare la qualificazione ai quarti, ma per ritrovare soprattutto smalto ed aumentare l’autostima. Si parte dunque con un pronostico favorevole, ma bisogna che i fuoriclasse che rispondono al nome dello schiacciatore Ivan Zaytsev e del centrale Marko Podrascanin si comportino da tali. Così il centrale Simone Anzani alla vigilia: «Domani sarà una partita tosta perché sicuramente Ankara verrà a Perugia con la voglia di ribaltare il risultato. Il tecnico e due giocatori sono stati protagonisti qui in passato, quindi saranno sicuramente molto carichi ed agguerriti. Noi dobbiamo cercare di giocare al meglio, reagire alla sconfitta di domenica a Ravenna e vincere la partita, cercando di esprimere il nostro gioco che è quello che, con l’eccezione di domenica scorsa, abbiamo espresso dall’inizio della stagione». Ormai con le spalle al muro, la formazione ancirana diretta dall’indimenticato tecnico Slobodan Kovac scenderà in campo per giocarsi il tutto per tutto ed è immaginabile che forzerà al massimo in ogni fondamentale per cercare la gara perfetta. La caratteristica migliore degli ospiti è quella di commettere pochi errori, anche se le due bocche da fuoco più prolifiche sono quelle che rispondono al nome dello schiacciatore serbo Nemanja Petric e dell’opposto cubano Fernando Hernandez Ramos. Giocare davanti ai propri tifosi rappresenta per gli umbri l’occasione giusta per un pronto riscatto, un appuntamento che i Sirmaniaci non snobberanno per motivi di risultato ma anche per la presenza di tre ex nelle fila rivali. La diretta televisiva sarà come sempre su Fox Sports, quella web su Laola1.tv mentre la cronaca su Umbria Radio. Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Podrascanin – Anzani, Berger – Zaytsev, Colaci (L). Ankara: Hierrezuelo – Hernandez Ramos, Gunes – Batur, Petric – Subasi, Yesilbudak (L). Arbitri: Dobromir Dobrev (BUL) e Igor Porvaznik (SVK).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2018 11:00