Perugia, due difficili trasferte per essere grande

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 9, 2018 14:00
Sirmaniaci (striscione)

l’invito dei Sirmaniaci a ripetere le vittorie alla Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

I play-off scudetto del volley maschile procedono tra la grande incertezza. Tutte le quattro formazioni di vertice hanno avuto l’occasione di portarsi in vantaggio nella serie di semifinale, e tutte e quattro hanno avuto episodi per cui rammaricarsi. Alla fine hanno vinto le due teste di serie migliori ed è stato rispettato il fattore campo. Altri due tie-break che hanno messo in evidenza le situazioni non ottimali di tutti i collettivi in lotta per il tricolore. Allora tanto vale che il team della Sir Safety Conad Perugia si accontenti di aver conservato il vantaggio nei confronti di Trento, così come ha fatto Civitanova Marche con Modena. Rispetto alla classifica dei primi quattro posti nella stagione regolare, ma anche ai pronostici della vigilia, nessuna sorpresa. Ma le battaglie viste in campo hanno evidenziato quello che molti dei protagonisti hanno ripetuto spesso, i play-off sono un’altra cosa. Una testimonianza di quanto possano essere duri, ma anche una ulteriore conferma che ciò che è stato fatto nella stagione regolare non conta più nulla. Delle quattro magnifiche solo Perugia non ha mai avuto l’onore ed il piacere di conquistare lo scudetto, un particolare che non preoccupa coach Lorenzo Bernardi sempre convinto che sia il lavoro in palestra a costruire una mentalità vincente. Le difficoltà adesso sono due, ravvicinate nel tempo, due trasferte che si frappongono ad altrettante finali. Tra mercoledì e domenica c’è in palio un bel pezzo di stagione e se la gara infrasettimanale di champions league a Novosibirsk non sembra semplice, quella del prossimo fine settimana a Trento, con un lungo viaggio di ritorno ulteriormente stressante appare una bella complicazione. Il calendario e gli abbinamenti non hanno concesso sconti ai bianconeri che, uscendo indenni da questo doppio turno di fuoco aumenterebbero clmorosamente la loro autostima e lo loro quotazioni. Il direttore sportivo Stefano Recine è ottimista: «Abbiamo centrato un risultato importantissimo contro un Trento cui vanno fatti i complimenti e dunque a maggior ragione va detto bravi ai nostri atleti. La squadra è stata encomiabile sotto il profilo della tenuta mentale ed è una caratteristica di buon auspicio per il prosieguo. Ora affrontiamo una trasferta faticosa con spirito positivo. Dopo una vittoria così l’iniezione di fiducia è grande». Nel frattempo si mobilitano i tifosi per la trasferta ai piedi delle Dolomiti, i fedelissimi Sirmaniaci non vogliono perdersi questo spettacolo ed essere a bordo campo. I play-off sono un altro campionato ma Perugia è l’unica squadra ad aver vinto qualche trofeo in questa stagione… e qualcosa vorrà pur dire.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 9, 2018 14:00