Perugia in lutto, ci ha lasciato Siro Mazzieri

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 10, 2018 15:00
Mazzieri-Sirci

Siro Mazzieri e Gino Sirci (foto Michele Benda)

È una giornata di tristezza e lacrime per la Sir Safety Perugia che piange la scomparsa di un proprio sostenitore, di una persona speciale e, soprattutto, di un amico. Lutto nel cuore per la società bianconera e per tutta la tifoseria bianconera che ha perso stamattina Siro Mazzieri, originario di castiglione del Lago e tra i fondatori del gruppo di supporter che rispondono al nome dei Sirmaniaci. Si è spento a sessantasei anni nella struttura hospice la Casa nel Parco di Perugia che lo ha assistito nei suoi ultimi giorni. Era lui che sin dai primi tempi aveva gestito la tifoseria organizzata, l’aveva vista crescere esponenzialmente ed era lui che coordinava le trasferte, specie quelle delle finali, che avevano coinvolto centinaia di persone. Il presidente Gino Sirci all’estero per lavoro ha commentato così: «Mi spiace non essere a Perugia ma con il cuore sono vicino ai suoi cari. Ho appreso la notizia con grande dispiacere, Siro era una grande persona che ha caratterizzato la nostra tifoseria, è sempre stato un ottimo referente, una persona molto precisa e molto appassionata, qualità che ho sempre apprezzato. Se ne va una persona semplice che non sarà dimenticata». Quasi un predestinato Siro, con un nome che riporta le tre stesse lettere iniziali della Sir Perugia e dei Sirmaniaci. C’era anche lui cinque anni fa nel gruppetto che decise di creare una tifoseria solida unendo le forze di Perugia e San Giustino e che oggi conta ben 530 tesserati ed abbonati oltre a 250 Sirmaniaci d’Italia. Numeri giganteschi per la pallavolo, ma una grande famiglia come la chiamano gli stessi aderenti. Sulla bacheca social del gruppo di sostenitori si moltiplicano i saluti ad un uomo generoso, di quelli per bene, di quelli che erano sempre disponibili per gli altri, e che negli ultimi tempi non aveva potuto seguire assiduamente la sua squadra del cuore per colpa di una terribile malattia. Il direttivo dei Sirmaniaci ha così commentato: “Abbiamo costruito insieme questa cosa, il motore è stata l’amicizia che ci ha legati. La tristezza di questo momento non riuscirà ad offuscare questo percorso che abbiamo iniziato cinque anni fa, una pazza scommessa nella quale abbiamo creduto. Tu più di tutti, dedicando tempo, passione e capacità per far crescere il gruppo. Percorso fatto di gioie, dolori, arrabbiature, discussioni, incomprensioni, abbracci, lacrime… percorso che ti ha visto sempre condottiero e combattente… così come hai fatto con la malattia. Percorso che continuerà sempre con te al nostro fianco”. Le manifestazione d’affetto arrivano da ogni parte della penisola, nel rispetto della figura che rappresentava a Trento i tifosi della Curva Gislimberti hanno avanzato la richiesta di osservare un minuto di silenzio prima della partita ed attendono risposta da Fipav e Lega. Lascia la moglie e due figlie… ed un grande vuoto sugli spalti.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 10, 2018 15:00