Perugia ordisce un altro colpo a Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 24, 2018 11:00
Civitanova-Perugia (panoramica)

Sir Safety Conad Perugia e Cucine Lube Civitanova schierate a centro campo prima del fischio d’inizio (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia si concentra per la seconda sfida della finale scudetto che si disputa in trasferta mercoledì 25 aprile (ore 19,30) con cosueta diretta televisiva su Rai Sport. Questione di dettagli. La differenza con la Cucine Lube Civitanova è davvero poca, anche quando le due rivali non giocano benissimo. Lo dicono le statistiche. Allora tanto vale prepararsi ad una battaglia all’ultimo sangue. Una battaglia che potrebbe essere risolta con un ace nei finali incandescenti dei set, con una difesa in più nei momenti topici, o con un errore in un azione calda. Ecco perché il mantra che tutti ripetono è “mantenere la lucidità” che tradotto vuol dire non sbagliare quei momenti che possono spostare l’inerzia della gara. Niente pretattica: giocheranno i migliori. E se i block-devils non hanno dubbi sui titolari, i marchigiani non sono altrettanto certi delle pedine da muovere nello scacchiere. Saranno probabilmente mandate in campo le stesse formazioni che hanno cominciato domenica, con gli atleti di riserva che possono recitare un ruolo determinante, ritagliandosi discreti spazi (vedi Kovar e Stankovic da un lato e Berger dall’altro), oppure facendo piccole apparizioni (tra i locali Zhukouski e tra gli ospiti Shaw e Della Lunga). In una serie di finale conterà anche avere lucidità in panchina, ed anche in questo caso le due antagoniste sembrano partire all’incirca sullo stesso piano, benchè i cucinieri abbiano certamente due elementi che sarebbero titolari in quasi tutte le altre squadre di superlega. Il bilancio storico dei precedenti è ora in assoluta parità, ventotto gli scontri disputati con quattordici successi per parte, il gap che esisteva ad inizio stagione è stato annullato dagli umbri che in sette mesi hanno vinto sei dei sette confronti diretti. Ed è probabilmente proprio questo l’aspetto che preoccupa di più i civitanovesi dell’allenatore Giampaolo Medei che cominciano ad evidenziare una certa inquietudine per le finali perse contro i perugini. A rompere la tranquillità nel clan dei cucinieri sono arrivate anche le notizie di mercato che cominciano a farsi insistenti, imponendo come è successo ai rivali una gestione attenta dello spogliatoio. La fiducia non manca tra gli uomini di Lorenzo Bernardi che hanno dato prova di grande concretezza, ma che sono coscienti di non aver fatto ancora nulla. Per conquistare lo scudetto bisogna abbinare tre colori, il verde che simboleggia le pianure italiane, il bianco tipico delle nostre montagne ed il rosso del sangue dei caduti per liberare l’Italia dagli invasori. Il bianco è stato preso e mai come in questa data sarebbe prezioso conquistare il rosso (che sarà anche il colore della maglia indossata in questa occasione da Perugia). Coi colori del capoluogo regionale in tasca poi sarebbe più semplice andare all’assalto del terzo pezzetto di stoffa che compone il triangolino esaltante. Inutile stare a spulciare per l’ennesima volta le caratteristiche arcinote dei giocatori in campo, il duello meno appariscente ma sicuramente più determinante è quello che si svolge a distanza in cabina di regia, i padroni di casa puntano sullo statunitensa Micah Christenson mentre gli umbri fanno affidamento sull’argentino Luciano De Cecco che nella gara-uno ha stravinto la sfida col collega di reparto. È un risultato importante ma ovviamente non decisivo, con la pressione addosso si vedrà se la Lube riuscirà a reagire e si saprà di più su quanto possa essere combattuta la serie. Tutte esaurito il palasport Eurosuole Forum, oltra quattromila presenze per il secondo atto della sfida che vedrà presenti circa trecentosessanta Sirmaniaci che sono riusciti ad entrare in possesso del biglietto. A caccia di un altro record è lo schiacciatore Ivan Zaytsev (ex di turno insieme ai centrali Podrascanin e Ricci) che mettendo a segno sedici punti taglierebbe il traguardo dei quattrocento in questa stagione; con un punto a muro l’opposto Aleksandar Atanasijevic salirebbe a quota duecento tra campionato e coppa Italia. Come per gli appuntamenti più importanti la partita sarà visibile in diretta su Rai Sport mentre la cronaca potrà essere seguita sulle frequenze di Umbria Radio. I direttori di gara dell’incontro saranno Sandro La Micela (TN) e Roberto Boris (PV). Civitanova Marche: Christenson – Sokolov, Candellaro – Cester, Juantorena – Sander, Grebennikov (L). Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Podrascanin – Anzani, Zaytsev – Russell, Colaci (L).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 24, 2018 11:00