Perugia stenta contro una spietata Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 15, 2018 19:30
Zaytsev Ivan (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiaciatore Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

Niente da fare per la Sir Safety Conad Perugia che rimedia una bella batosta in gara-quattro e rimanda l’esito della semifinale allo spareggio, la quinta sfida meglio nota come la bella. A trionfare in tre soli set è la Diatec Trentino che non si è mai persa d’animo ed ha trovato le risorse per risolvere al meglio le situazioni complicate. Ha forse pesato nelle gambe dei bianconeri la trasferta continentale che ha mostrato una squadra stanca ma quello che preoccupa un po’ di più la tifoseria è di non aver visto in campo il solito mordente dei block-devils. Il campionato, insomma, continua a fare pagare il suo tributo alle squadre meno esperte, ma i play-off si sa, sono una brutta bestia, per chi spera di vincerli e Perugia, pur disponendo di una squadra molto competitiva, deve incassare una delusione. La differenza è stata fatta nella correlazione muro-difesa, fondamentali dove i dolomitici hanno avuto maggior efficacia. Gli ospiti partono contratti e dopo un iniziale 2-4 devono sempre rincorrere ma non perdono mai contatto e sul finale rimettono il naso avanti (21-22). I trentini non si deprimono e con Kovacevic che va al servizio scrivono l’uno a zero. Alla ripresa i locali sono galvanizzati e vanno subito 4-1. L’attacco umbro fatica ad incidere ed è evidenziato dalle difficoltà di Atanasijevic che non riesce ad andare a segno (16-12). Bernardi gioca la carta Andric ma le occasioni per rientrare non sono concretizzate e quando tutto pare perso arriva il colpo di coda che annulla due palle-set ed aggancia (24-24). È solo un’illusione perché il raddoppio ad opera di Vettori arriva ai vantaggi. Nel terzo frangente la rabbia accumulata dai perugini si sfoga inizialmente in campo con Anzani e Berger che suonano la riscossa (12-14). Manca però il solito cinismo ed affiora un po’ di nervosismo su decisioni discutibili dei direttori di gara e Lanza ne approfitta per sorpassare (19-17). Non ci sono gli occhi della tigre e Perugia soccombe.
DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 3-0
(25-22, 26-24, 25-23)
TRENTO: Lanza 14, Vettori 12, Kovacevic 9, Kozamernik 6, Giannelli 5, Carbonera 2, De Pandis (L1), Hoag 5, Teppan, Zingel. N.E. – Cavuto, Partenio, Boninfante, Chiappa (L2). All. Angelo Lorenzetti e Francesco Petrella.
PERUGIA: Zaytsev 10, Podrascanin 8, Russell 8, Atanasijevic 5, Anzani 5, De Cecco 1, Colaci (L1), Berger 8, Andric 3, Shaw, Ricci. N.E. – Della Lunga, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 4’004.
Durata dei set: 28’, 32’, 31’.
Arbitri – Giorgio Gnani (FE) ed Alessandro Tanasi (SR).
SIR CONAD (b.s. 16, v. 5, muri 9, errori 9).
DIATEC (b.s. 14, v. 6, muri 3, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 15, 2018 19:30