Perugia stringe i denti e doma una strepitosa Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 7, 2018 21:00
Podrascanin Marko (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

Ci voleva il cuore per saltar fuori dalla brutta situazione in cui la Sir Safety Conad Perugia si era cacciata domenica scorsa, doveva essere ancor più grande alla fine del terzo set quando si era trovata sotto due ad uno. Nel momento del bisogno, i block-devils lo hanno sfoderato, battendo una Diatec Trentino solida e consapevole dei propri mezzi, neanche lontana parente di quella vista ad inizio stagione. Niente di decisivo, la serie nella sfida delle semifinali è sul due ad uno per i bianconeri, ma i dolomitici hanno dimostrato comunque di esserci, e di meritare la posizione in campionato conquistata dopo tanta fatica. Ancora una volta Atansijevic su tutti, un po’ falloso in attacco ma validissimo a muro, ma hanno risposto all’appello anche Russell e Zaytsev (eletto mvp). Prima del via i Sirmaniaci espongono un maxi-striscione con la scritta “perseverare è diabolico” volendo lasciar intendere che si attendono un’altra vittoria. Pronti, via, la potenza di fuoco in attacco dei locali non è massima ed il muro ospite trova subito il modo di fare male (3-8). A reagire in maniera violenta è Podrascanin che ricuce lo strappo con tre punti consecutivi, di cui due a muro (8-9). Nel complesso le pause locali sono di più e i trentini ripartono sfruttando il servizio che va a segno due volte e scava un piccolo solco (11-15). Le possibilità per ritornare in scia ci sono ma bisogna attendere ancora il muro, stavolta di Atanasijevic, per riuscirci (18-19). L’ace di Russell aggancia ed una prodigiosa difesa consente a Zaytsev di mettere il naso avanti (23-22). Due palle-set sono annullate e poi il guizzo avversario con l’ace di Lanza (sette punti personali) produce l’uno a zero. Alla ripresa la rabbia dei padroni di casa si manifesta furiosamente con Podrascanin in battuta e la coppia Zaytsev-Russell in attacco (14-6). I dolomitici tentano la carta Hoag da opposto rilevando Teppan ma ormai le distanze sono irrecuperabili e a firmare il pareggio è di Russell, miglior realizzatore della frazione con sette colpi vincenti in una fase offensiva da urlo che realizza l’81% di efficienza. Nel terzo parziale tornano i sestetti iniziali e sono di nuovo i settentrionali a fare l’andatura (3-7). La rimonta arriva con una fase punto degli umbri impeccabile ma ad un punto dall’aggancio Kovacevic si desta e sfodera colpi di gran classe riuscendo a ripartire (13-16). Le possibilità di recuperare sfumano in successione in mano ai perugini che lasciano sicurezza a Trento e Kovacevic risolve palloni scomodi (19-23). Kozamernik sigla il due ad uno. Il quarto periodo comincia bene ma sul 6-3 s’infortuna Anzani che deve lasciare il posto a Ricci. Le distanze si assottigliano per merito di Kovacevic che è una vera spina nel fianco (12-11). Il momento magico degli ospiti cessa e in un batter d’occhio, i muri della Sir Conad diventano invalicabili (cinque a terra) e Russell trascina sul 21-16. A rimandare il verdetto è un errore di Kovacevic. Il tie-break parte nel segno di Teppan e Zaytsev che chiudono palloni difficili (7-7). Gli ospiti restano avanti fino all’inversione dei campi e poi è Podrascanin ad assestare l’ace del doppio vantaggio che è annullato da un regalo in attacco con la complicità del nastro (11-11). Perugia ha un cuore grande ed un immenso Zaytsev che chiude la gara e fa esplodere il boato del Pala-Evangelisti.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO = 3-2
(25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13)
PERUGIA: Atanasijevic 23, Russell 21, Zaytsev 15, Podrascanin 12, Anzani 4, De Cecco 4, Colaci (L1), Berger 1, Shaw, Ricci, Della Lunga. N.E. – Andric, Siirila, Cesarini (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
TRENTO: Lanza 19, Kovacevic 17, Teppan 16, Kozamernik 8, Carbonera 4, Giannelli 4, De Pandis (L1), Hoag 1, Zingel, Vettori, Partenio. N.E. – Cavuto, Boninfante, Chiappa (L2). All. Angelo Lorenzetti e Francesco Petrella.
Note – Spettatori 3’921.
Durata dei set: 33’, 23’, 29’, 28’, 21’.
Arbitri – Fabrizio Pasquali (AP) ed Omero Satanassi (RA).
SIR CONAD (b.s. 14, v. 5, muri 12, errori 13).
DIATEC (b.s. 17, v. 6, muri 7, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 7, 2018 21:00