Lorenzo Bernardi: «Per Perugia sarà determinante la qualità»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 4, 2018 17:30
Bernardi Lorenzo (indicazioni)

il tecnico Lorenzo Bernardi

La Sir Safety Conad Perugia non ha rotto la tradizione nemmeno alla vigilia della partita più importante dell’anno e nel pomeriggio di venerdì ha svolto la consueta conferenza stampa di presentazione della prossima partita. Ancora una volta davanti ai giornalisti si è presentato il tecnico Lorenzo Bernardi che ha detto: «Gara-quattro è stata la fotocopia di quella di Trento, abbiamo commesso tantissimi errori e non possiamo concederli ad una squadra forte. Dobbiamo metterli in difficoltà nei loro punti deboli con le nostre armi. I campioni d’Italia erano i favoriti, anche se adesso le quotazioni sono per lo meno alla pari, la pressione ce l’avranno entrambe le squadre. Probabilmente è la partita più importante, più bella, più prestigiosa ed emozionante della mia carriera da allenatore. Nessuno avrebbe detto ad inizio stagione che saremmo arrivati a questo punto, è senza una partita molto sentita». La vigilia della partita ha una eccitazione crescente, la stampa specializzata cerca di sviscerare ogni aspetto del duello. «In questo periodo la cosa migliore da fare è non guardare quello che esce sulle testate giornalistiche perché c’è di tutto e di più, dobbiamo solo concentrarci sulle cose da fare, evitare ogni distrazione. Il nostro pubblico sarà importante, ci dà una carica emotiva che potrebbe valere due o tre punti in più ad ogni set, ma è chiaro che sarà la squadra in campo a dover meritarsi la vittoria. Ai miei giocatori ho ripetuto che non devono fare nulla di straordinario rispetto a quello che hanno fatto sino ad ora». Dato che l’errore è umano, nei finali dei set bisogna essere molto lucidi, un video-check può risultare decisivo. «Il video-check è una introduzione tecnologica importante ed è una cosa da utilizzare, la velocità del pallone è elevata e spesso le decisioni non sono facili da prendere, bisognerà essere bravi a sfruttarli qualora sarà necessario». In una partita nella quale la strategia da adottare è ormai nota la cosa che fa la differenza è come si traducono in pratica. «Il fattore determinante è come si fanno certe cose, la preparazione è fondamentale ma ritengo che in campo bisogna fare le cose studiate con la massima qualità».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 4, 2018 17:30