Lorenzo Bernardi: «Questo era un risultato molto sentito»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2018 19:00
Bernardi-Sirci (scudetto)

la felicità di coach Lorenzo Bernardi per il trionfo della Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Nella storia della Sir Safety Conad Perugia che ha vinto tutto in campo nazionale c’è un nome scolpito a caratteri cubitali. C’è voluto un anno e mezzo, ma i risultati alla fine gli hanno dato ragione. II primo scudetto della Sir porta la firma di ‘Mister Secolo’ (al suo secondo campionato vinto dopo quello in Turchia nel 2016). È entusiasta il coach Lorenzo Bernardi che forse per la prima volta in carriera ha versato lacrime di commozione: «Abbiamo compiuto un capolavoro, il nostro percorso è stato difficile e a questa squadra va il merito di averci sempre creduto, sono orgoglioso di questi giocatori. Meglio di così non si poteva immaginare, la cosa più bella era vincere in casa, dato che gara-tre non era possibile perché avevamo perso la seconda sfida, rimaneva gara-cinque. Nessuno come la gente di Perugia si meritava lo scudetto. Personalmente l’ho sentito molto e lo sentivo molto anche per loro, vivo la quotidianità della città che voleva un grande risultato. Esserci riusciti è una cosa irripetibile». Ha vinto la sua filosofia, quella di lavorare sodo senza lasciare nulla al caso e senza tralasciare nessun particolare. «Ogni vittoria è diversa da un’altra e non trovo similitudini con quelle del passato. I giocatori sono i principali protagonisti in campo, il mio è stato un lavoro dietro le quinte, quello di saper parlare ad un giocatore che magari in questi giorni era un po’ giù di morale, per cercare di recuperarlo. Adesso festeggiamo ma dovremo pensare a mantenere la concentrazione in vista della final four di Kazan, e per farlo dirò alla squadra che voglio vincere la champions league».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2018 19:00