Perugia parte per Kazan per fare poker

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2018 12:00
Sir Sicoma Colussi Perugia (staff)

la compagine della Sir Sicoma Colussi Perugia partecipante alla champions league maschile (foto Michele Benda)

Parte oggi nel primo pomeriggio (ore 15) il volo charter della Sir Sicoma Colussi Perugia che trasporterà la squadra in terra russa. Insieme agli atleti e ai dirigenti ci saranno gli sponsor, una quarantina di tifosi e quattro giornalisti. Un drappello di una novantina di persone che vivrà le emozioni delle final four di champions league direttamente sul campo della Basket-Hall di Kazan, struttura che può ospitare fino a settemila spettatori. La capitale della Repubblica del Tatarstan si prepara ad ospitare l’epilogo della massima competizione continentale per club sabato 12 e domenica 13 maggio. Dopo il secondo posto conquistato a Roma un anno fa e dopo la fantastica tripletta in campo nazionale, i block-devils provano a centrare un traguardo che avrebbe del sensazionale. I festeggiamenti del primo storico scudetto non sono ancora terminati che i bianconeri devono affrontare un altro appuntamento di grande rilievo. In semifinale gli umbri dovranno misurarsi con i padroni di casa del Kazan, i campioni europei in carica che sono da tre anni detentori della prestigiosa coppa. Così alla vigilia il tecnico Lorenzo Bernardi: «Sicuramente sarà una partita complicata per le grandi individualità che i russi possono mettere in campo. Adesso per noi è importante cercare di recuperare tutte le energie fisiche e mentali che, ovviamente, abbiamo speso nella serie di finale scudetto. Abbiamo di fronte una grande opportunità e non abbiamo la pancia piena ma, anzi, la voglia di fare qualcosa che quasi nessuno è mai riuscito a fare, una cosa straordinaria. Abbiamo qualche giorno per allenarci e riprendere il ritmo, conosciamo il loro punti di forza ed anche quelli dove provare a colpire, cercheremo senza dubbio di giocare la nostra miglior pallavolo possibile in questo momento. Se è difficile dopo la vittoria dello scudetto far ritornare i ragazzi con la testa giusta per questo ultimo appuntamento? Credo onestamente che sarebbe stato più complicato se domenica avessimo perso». Tra i perugini gli unici che vantano una vittoria in champions league nel proprio palmarès sono il libero Massimo Colaci (2011) e lo schiacciatore Dore Della Lunga (2009 e 2011). Mancano due partite al termine di una stagione che già è memorabile, la speranza di tutti i Sirmaniaci è quello di poter vedere Perugia giocare una pallavolo di alto livello facendo leva sulla grande consapevolezza dei propri mezzi e sull’enorme carica di entusiasmo derivante dall’eccezionale tris messo a segno, perché non è facile, ma magari si può anche fare poker.

 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2018 12:00