Tre umbri portano Siena in superlega

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2018 10:00
Cruciani Simone (promozione)

l’allenatore Simone Cruciani

Nella promozione del Siena che ha vinto la serie A2 maschile battendo Spoleto nella finale dei play-off c’è una forte impronta umbra. Sono tre gli alfieri del Cuore Verde d’Italia che hanno contribuito al raggiungimento di un traguardo che era inseguito da tre anni. Si tratta del vice allenatore Cruciani e degli atleti Giovi e Pochini. Si è trattato di un derby in famiglia per il tecnico spoletino Simone Cruciani, che ha detto: «È stata un’emozione unica giocare contro la squadra della mia città, contro tanti amici e contro persone a cui voglio bene, è stato incredibile giocare gara-due al Pala-Rota col palazzetto gremito all’inverosimile, saranno emozioni che resteranno nel mio cuore. Chi ha vissuto questo tipo di partite può capire di cosa parlo. Sono state tre stagioni di sforzi incredibili per creare qualcosa di meraviglioso. Siamo stati protagonisti di qualcosa di unico. Siamo fortunati a vivere una gioia del genere ma ci abbiamo anche creduto molto perché nello sport la bellezza è che l’inerzia dei campionati, delle partite e dei singoli set cambia in poco tempo. Bravi noi a dare la sterzata alla stagione». Una scelta vincente quella del libero perugino Andrea Giovi che è sceso di categoria per rimanere vicino a casa dando al club toscano quella qualità che serviva in seconda linea: «Questa è la seconda vittoria di A2 nel mio curriculum, un risultato molto importante in un campionato davvero difficile ed intenso. Abbiamo conseguito un fantastico obiettivo. Questa vittoria ce la siamo meritata perché ci abbiamo messo passione e ci abbiamo sempre creduto anche quando i risultati non ci davano ragione, abbiamo avuto la pazienza di aspettare che il gruppo crescesse e si compattasse e siamo riusciti tutti insieme a raggiungere un traguardo storico per la città. Complimenti a Spoleto che comunque si è rivelata una degna avversaria, peccato che solo una squadra possa essere promossa, avrebbero meritate entrambe». Per l’altro perugino Filippo Pochini si è trattato di un ritorno con ennesima promozione: «Si dice che l’ultima vittoria sia sempre la più bella e forse un fondo di verità c’è. Una vittoria sudata e costruita durante tutto l’anno, una vittoria di un gruppo che non ha mai mollato nonostante le mille difficoltà. Personalmente sono felice per vari motivi, tornare nella società toscana e vincere nuovamente, aver ricoperto per tutto l’anno un nuovo ruolo non così semplice come credevo ed infine, forse la soddisfazione più grande, approdare in superlega (vincendo così la B2, B1 e la A2). Dietro a questo risultato c’è una squadra vincente, una squadra che doveva e voleva vincere a tutti i costi, ci sono tutti gli allenamenti e i sacrifici che abbiamo fatto durante l’anno; c’è un gruppo di ragazzi che nonostante le critiche e la mancanza di fiducia di tanti è riuscita a centrare un obiettivo storico. Dedico questa vittoria alla mia famiglia sempre presente, agli amici che mi seguono ed infine al popolo senese; una città particolare, a volte strana, ma che sa trasmettere emozioni uniche. Ora penso a festeggiare e a godermi l’estate, poi chissà, magari ad agosto sarà di nuovo al Pala-Estra ad iniziare una nuova stagione…».

Giovi Andrea

il libero Andrea Giovi

Pochini Filippo

Filippo Pochini

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2018 10:00