Sjoerd Hoogendoorn: «A Perugia voglio dimostrare di valere la superlega»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 22, 2018 15:00

Sjoerd Hoogendoorn: «A Perugia voglio dimostrare di valere la superlega»

Hoogendoorn Sjoerd (grinta)

Sjoerd Hoogendoorn (foto Marika Torcivia)

Come annunciato nelle nostre cronache ieri scorsi la Sir Safety Conad Perugia ufficializza una delle ultime mosse di mercato per la prossima stagione di superlega maschile. Il vice opposto è l’olandese Sjoerd Hoogendoorn che si presenta così: «Sono orgoglioso del fatto che Perugia mi abbia cercato perché stiamo parlando della squadra che ha dimostrato l’anno scorso di essere la migliore del campionato. Vengo per dare il mio contributo ogni volta sarà necessario. È bellissimo far parte della Sir e sono felice per questa opportunità. Conosco Atanasijevic dai tempi delle giovanili. Nel campionato europeo under 20 del 2010 giocammo contro nella finale per il bronzo, vinse la sua Serbia al tie-break ed ancora mi ricordo di quella partita. Adesso siamo nella stessa squadra, ne sono felice e credo che potrò imparare da lui perché è un fenomeno. La superlega era un mio obiettivo personale e sono felice di esserci arrivato. Sarà un campionato tostissimo, con tante squadre di grande livello e noi dovremo andare sempre al massimo. Vengo dalla serie A2 e dovrò alzare mio livello di gioco. In questo l’estate con la nazionale (Hoogendoorn nelle gerarchie della selezione dearancione è il terzo opposto, ndr) mi aiuta perché la palla va più veloce, i muri sono più alti e quindi devo adattarmi in fretta. Ma sono convinto che la massima categoria italiana sia un livello in cui posso stare e, lavorando tanto con un grande allenatore come Bernardi, voglio dimostrarlo. A Bari a gennaio nelle finali di coppa Italia ho visto quanti tifosi erano arrivati da Perugia. Vengo da Bergamo, secondo me la miglior tifoseria della serie A2, ed ora arrivo nella squadra con la miglior tifoseria di superlega, seguitissima, con un palazzetto dove si respira un’atmosfera pazzesca e dove sono sicuro che sarà fantastico giocare». L’atleta classe 1991 e nato a Nieuwegein, si è messo in evidenza in patria ad Apeldoorn con cui ha conquistato due coppe olandesi, una supercoppa ed uno scudetto, poi due stagioni in Finlandia a Sestamala vincendo un titolo nazionale, in Italia ha giocato prima a Sora e a Bergamo. Ha svolto tutta la trafila nelle selezioni nazionali giovanili dove nel 2010 nel campionato europeo under 20 ha conquistato il premio di miglior realizzatore della manifestazione. Mancino dal braccio veloce e dai colpi potenti e ficcanti, è capace di attaccare palloni molto rapidi e spinti, la scorsa stagione ha messo a terra ben 534 punti.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 22, 2018 15:00