Filippo Lanza: «Un salto a Perugia era doveroso»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 4, 2018 16:00
Lanza Flippo

lo schiacciatore Filippo Lanza

Un saluto veloce prima di tuffarsi nell’azzurro. Un saluto al tempo stesso graditissimo e molto significativo, a testimoniare la voglia, dopo l’azzurro, di vestirsi di bianconero. C’è stato uno spettatore in più ieri pomeriggio all’allenamento della Sir Safety Conad Perugia. Uno spettatore d’eccezione, uno spettatore che il popolo dei Sirmaniaci non vede l’ora di vedere scendere in campo a difendere la maglia dei block-devils. Ieri Filippo Lanza è passato a Pian di Massiano, oggi si unirà ai suoi compagni di nazionale a Siena, dove giovedì è in programma l’ultima amichevole dell’Italia prima della rassegna iridata che prenderà il via domenica. Un saluto e quattro risate con i compagni presenti all’allenamento, una bella chiacchierata con coach bernardi e con lo staff perugino, la prima intervista ufficiale a Perugia, di fronte tra l’altro a quello che sarà il suo nuovo spogliatoio: «È stata una giornata sicuramente emozionante ed un piacere venire a Perugia a salutare i ragazzi. Era una cosa che ci tenevo a fare prima di aggregarmi alla nazionale per i Mondiali e mi sembrava doveroso venire a salutare i miei nuovi compagni di squadra». Tra i quali Lanza ha rivisto con piacere Della Lunga, suo ex compagno al pari di Colaci nelle passate stagioni a Trento. «Sì, ho rivisto Dore e devo dire che l’ho trovato in ottima forma. È sempre un piacere per me, ho cominciato con lui la mia avventura a Trento. Quanto a Massimo, ormai è un amico da anni. Con lui ho giocato insieme tante stagioni, ora avremo insieme l’esperienza del Mondiale con la nazionale e poi verremo qui a Perugia per viverne un’altra ancora». Nuova vita per lo schiacciatore ed una nuova elettrizzante sfida per lui a Perugia. «È vero, è una bella sfida affascinante così come sono stati i risultati raggiunti nelle ultime stagioni da Perugia e le basi costruite per raggiungerne altri. Quest’anno sarà  bello, emozionante e sarà uno spettacolo unico venire in questo palazzetto a seguire questa squadra che avrà tanto da difendere». Ma prima, come detto, il Mondiale con l’Italia. Con tutto il popolo del volley a spingere gli azzurri. «Siamo carichi, emozionati, con tante aspettative e tanta energia nel corpo. Si comincia domenica 9 settembre col Giappone. So che verranno tanti appassionati a seguirci e vogliamo regalar loro tante emozioni, quelle che ci siamo portati a casa da Rio e che vogliamo trasmettere e tutti gli italiani».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 4, 2018 16:00