Alessandro Piccinelli: «Voglio meritare la fiducia di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2018 09:00
Piccinelli Alessandro

Alessandro Piccinelli (foto Marika Torcivia)

Vigilia carica di tensione per la Sir Safety Conad Perugia che sabato sera scenderà in campo a Verona, la gara di superlega maschile è stata infatti anticipata e sarà trasmessa in diretta televisiva alle ore 20,30 da Rai Sport. Un’avversaria con cui la rivalità è accesa e che merita grande rispetto. La storia del duello infinito parte dal 2014 ed allora a guidare i block-devils c’era Nikola Grbic che oggi siede sulla panchina scaligera. Ben ventiquattro gli scontri diretti disputati tra le due formazioni tra regular season, coppa Italia e play-off. Ma quella che rimarrà scolpita nella testa dei tifosi è la serie dei quarti di finale scudetto del 2016, ci vollero cinque partite per decidere chi potesse andare in finale, quattro terminarono al tie-break, incluso lo spareggio che arrivo dopo che Perugia era stata avanti due gare a zero nella serie e due set a zero in gara-cinque. In quel parziale decisivo i bianconeri dovettero annullare anche due match-point per conquistare la semifinale. Emozioni forti che furono vissute anche in seguito e che probabilmente sono ancora vive e danno pepe al confronto. Lo spettacolo di certo non mancherà, d’altra parte questa non è una partita come le altre. C’è chi nel frattempo si prepara con la consapevolezza di potersi ritagliare qualche spazio, è il caso di Alessandro Piccinelli secondo libero che dice: «Sono entrato in campo ma non con la maglia di libero, bensì per il giro in seconda linea al posto di Lanza. È un’opportunità inaspettata significa che il coach ha fiducia in me. A Perugia la pallavolo è seguitissima, il palazzetto è sempre pieno e abbiamo tanti tifosi a vederci anche in allenamento, è bellissimo. Bernardi è un tecnico che osserva con attenzione maniacale ogni dettaglio».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2018 09:00